COMUNE DI SASSANOGara Telematica000003/2018

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

(In aggiudicazione)
Tipo di appalto:
Servizi
Settore:
Ordinario
Modalità di realizzazione:
Contratto d'appalto
Tipo di procedura:
Procedura aperta
Modalità di esecuzione:
Telematica (online)
Svolgimento della gara:
Gara in Busta Chiusa
Data di pubblicazione:
17/01/2018 16:51
Contratto escluso:
No
Procedura di scelta del contraente:
Procedura aperta
Appalti verdi che rispettano i criteri ambientali minimi:

Categorie

  • 905. servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici

Criteri di partecipazione ed economici

Obbligo a partecipare a tutti i lotti:
Criterio di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa (Allegato P - DPR 207/2010 - Contratti relativi a forniture e a altri servizi (lin.semplice))
Dinamica:
Ribasso percentuale
Decimali:
2

Lotti

#OggettoCIGQuantitàImportoAllegatiRichiestePunti prezzoPunti qualità
1 Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana1 a.c.€ 1.735.490,0261710,0090,00

Richieste d'invio documentazione

# Documento Tipo richiesta Note
1 ALLEGATO A - Domanda di partecipazione Amministrativa Obbligatorio (un solo documento ammesso)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
2 Atto di costituzione RTI / GEIE / Consorzio Amministrativa Facoltativo (zero o un documento ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto

Documentazione allegata

# Documento
1 Verbale n. 1 pubblica del 07.03.2018
2 Verbale pubblica n.5 del 23.05.2018
3 verbale pubblica n.4 del 04.04.2018

Date

Inizio ricezione offerte:
17/01/2018 17:00:00
Fine ricezione offerte:
26/02/2018 12:00:00

Chiarimenti

# Chiarimenti
1

Pubblicata il 08/02/2018 19:29

Domanda

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

1) Relativamente al punto 9.4 "Riepilogo attrezzature" della Relazione tecnico illustrativa, si chiede di conoscere da quale coefficiente di ammortamento scaturisce il costo unitario di ammortamento ed il costo totale di ammortamento. In sostanza, la formula applicata;

2) Si chiede se è previsto il passaggio di cantiere ai sensi dell'art. 50 del d. lgs. 50/2016 e per quanti dipendenti;

3) Relativamente al punto 9.2 "Riepilogo del personale" della Relazione tecnico illustrativa, si chiede di conoscere le mansioni e le ore settimanali di ogni addetto.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI SASSANO

Stazione appaltante: COMUNE DI SASSANO

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

1) Si rimanda all’allegato 4 della relazione tecnico illustrativa rubricato “Tabelle di costo attrezzature” laddove è riportato il coefficiente di ammortamento richiesto.

2) In coerenza con quanto previsto dall’art. 50 del Dlgs 50/2016 si richiama il secondo periodo dell’art. 8 del capitolato speciale di appalto laddove è espressamente previsto che: è fatto obbligo all'impresa affidataria, anche se cooperativa, di rilevare, assumendolo alle proprie dipendenze, il personale già impegnato nel ciclo di gestione dei rifiuti secondo le priorità e con le modalità stabilite negli articoli dal 42 al 44 della Legge Regionale 14/2016 nel rispetto delle prescritte clausole sociali e delle norme di tutela occupazionale previste dall'articolo 202 del decreto legislativo 152/2006. Nel caso specifico le suddette clausole devono ritenersi applicabili a n. 09 unità di personale attualmente impiegate nell’espletamento dei servizi.

3) Si veda la tabella n. 76 riportata al par. 9.2 della relazione tecnico illustrativa laddove il personale è suddiviso per livello contrattuale (CNNL FISE-Assoambiente), per tipologia di servizio e, per ciascun servizio in appalto, il numero di ore di impiego previste per ciascun livello.

2

Pubblicata il 08/02/2018 19:30

Domanda

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

1) Da un'attenta computazione dei costi si è rilevata una dissonanza tra il costo totale mezzi indicato nel prospetto del costo annuo degli automezzi indicato a pag. 89 della relazione tecnico-illustrativa di circa 1.930,60 €.

Medesima cosa si è riscontrata, seppur per importi irrisori rispetto a quello summenzionato, per il costo totale di ammortamento riportato a pag. 90 del medesimo allegato, per il costo di conferimento riportato a pag. 92 dell'ancora allegato e del totale ricavi per la cessione dei materiali di cui a pag. 96.

Si chiede, pertanto, la revisione di ogni aspetto economico concernente la procedura di gara.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI SASSANO

Stazione appaltante: COMUNE DI SASSANO

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

Premesso che la domanda non risulta correttamente formulata, si evidenzia che da una verifica eseguita non si rinviene nessuna delle discordanze segnalate in ordine agli aspetti economici del progetto.

3

Pubblicata il 09/02/2018 14:23

Domanda

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

1) In ordine alla scelta dei criteri premiali per la valutazione dell’offerta tecnica si rileva quanto segue:

il Capitolato Speciale d’Appalto prevede a pag. 18 all’ART. 39 – CRITERI PREMIALI PER LA VALUTAZIONE TECNICA – POS. 8 - DESCRIZIONE CRITERIO TECNICO PREMIALE: “Possesso di certificazioni possedute dal concorrente e non richieste quale requisito di partecipazione in materia di gestione ambientale, di responsabilità sociale d'impresa o di sistemi di gestione della

Sicurezza e della Salute dei Lavoratori” – RIFERIMENTO NORMATIVO: Art. 95 comma 6 del Dlgs 50/2016, D.M. Ambiente del 06.06.2012.

Il Disciplinare di gara a pag. 15/29 al punto 5.1.1 “Criteri di valutazione dell’Offerta Tecnica” – POS. 8 dei criteri di preferenza prevede, invece: “Possesso del rating di legalità ai sensi del regolamento concernente l’individuazione delle modalità in base alle quali si tiene conto del rating di legalità attribuito alle imprese, ai sensi dell’art. 5-ter, comma 1, del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27”.

Il Capitolato speciale d’appalto prevede, inoltre, al succitato articolo 39: “La determinazione effettiva dei punteggi da attribuire a ciascuna componente dell’offerta, a ciascun criterio o sub-criterio è comunque rimessa alla stazione appaltante che deve tener conto delle specificità dell’appalto e, dunque, dell’importanza relativa della componente economica, di quella tecnica e dei relativi profili oggetto di valutazione”.

Vista la evidente contraddittorietà tra i due succitati documenti di gara e la sola facoltà, in capo alla Stazione Appaltante, di attribuire un determinato punteggio ai singoli criteri o sub-criteri e non, invero, la possibilità di modifica sostanziale degli stessi, si chiede di rettificare il criterio 8 dell’offerta tecnica così come descritta nel Disciplinare, riportando il contenuto ad aderenza con quanto previsto nel Capitolato Speciale d’Appalto.

2) In ordine al punto 3.1.6 a pag. 9/29 del Disciplinare di gara – “Requisiti di ordine speciale: capacità economico-finanziaria” – punto a) e, cioè la produzione di idonea dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati si chiede di poter produrre, in alternativa alle stesse dichiarazioni suddette, copia degli ultimi tre bilanci approvati (2014-2015-2016) ai sensi dell’art. 86, co. 4 del D.Lgs. n. 50/2016 che prevede che “la prova della capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere fornita mediante uno o più mezzi di prova indicati nell'allegato XVII, parte I” e, nello specifico, alla lett. B).

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI SASSANO

Stazione appaltante: COMUNE DI SASSANO

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

Risposta al quesito n. 1

Per quanto attiene agli appalti di servizi, i contenuti del Capitolato Speciale di Appalto sono disciplinati dall’art. 23 comma 15 del Dlgs 50/2016 e smi laddove viene precisato che ….omissis... il capitolato speciale descrittivo e prestazionale, comprendente le specifiche tecniche, l'indicazione dei requisiti minimi che le offerte devono comunque garantire e degli aspetti che possono essere oggetto di variante migliorativa e conseguentemente, i criteri premiali da applicare alla valutazione delle offerte in sede di gara, l'indicazione di altre circostanze che potrebbero determinare la modifica delle condizioni negoziali durante il periodo di validità, fermo restando il divieto di modifica sostanziale.

Pertanto la scelta dei criteri premiali ed il peso ponderale da attribuire agli stessi, seppur tenuto conto di quanto disciplinato dal CSA, resta una facoltà esclusiva in capo alla Stazione Appaltante. Si confermano pertanto i criteri premiali riportati nel disciplinare di gara alla pag. 15/29 punto 5.1.1.

Risposta al quesito n. 2

Si richiama in proposito l’art. 86 comma 4 del Dlgs 50/2016: Di norma, la prova della capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere fornita mediante uno o più mezzi di prova indicati nell'allegato XVII, parte I. L'operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze chieste dall'amministrazione aggiudicatrice, può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante. L’Allegato XVII Mezzi di prova dei criteri di selezione Parte I: Capacità economica e finanziaria stabilisce che: Di regola, la capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata mediante una o più delle seguenti referenze:

a) idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali;

b) presentazione dei bilanci o di estratti di bilancio, qualora la pubblicazione del bilancio sia obbligatoria in base alla legislazione del paese di stabilimento dell'operatore economico;

c) una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili.

Si ritiene pertanto ammissibile la presentazione della documentazione di cui alla lettera sub b) in alternativa a quanto richiesto alla lettera sub a) (con riferimento all’ultimo triennio) fermo restante la ulteriore documentazione richiesta dal disciplinare di gara in ordine ai requisiti di capacità economico-finanziaria.

4

Pubblicata il 13/02/2018 14:20

Domanda

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

1) Al punto 3.1.8 pag. 11 del disciplinare di gara, è prevista la sottoscrizione dell'atto unilaterale d'obbligo. Dove è possibile scaricare il file?

2)Si richiede il Mud 2016, come previsto al punto 3.1.7 del disciplinare di gara. lett g)

3)al punto 3.1.11 del disciplinare di gara, è prevista la compilazione del DGUE da allegare alla documentazione di gara. Il file non è inserito tra gli allegati di gara

Distinti saluti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI SASSANO

Stazione appaltante: COMUNE DI SASSANO

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

si allegano i file richiesti
Download Allegato comunicazione-t10879i0a8507e16978_2.doc.docx
Download Allegato comunicazione-t10879i0a8507e16978_1.pdf
Download Allegato comunicazione-t10879i0a8507e16978_1.doc

5

Pubblicata il 16/02/2018 10:39

Domanda

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

In riferimento al capo 3.1.6 del disciplinare di gara, relativo alla capacità economico e finanziario, si chiede conferma che, ai sensi dell’art. 86 del d.Lgs. 50/2016, l’operatore economico possa provare la propria capacità economica e finanziaria mediante altro documento (presentazione bilanci o estratti di bilancio) di cui all’Allegato XVII, ritenuto idoneo dalla Stazione appaltante

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI SASSANO

Stazione appaltante: COMUNE DI SASSANO

Servizio di gestione integrata dei rifiuti e di igiene urbana

IL CITATO ALLEGATO XVII NELLA PARTE I AFFERMA CHE:

Di regola, la capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata mediante una o più delle seguenti referenze:

a) idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali;

b) presentazione dei bilanci o di estratti di bilancio, qualora la pubblicazione del bilancio sia obbligatoria in base alla legislazione del paese di stabilimento dell'operatore economico;

c) una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili.

Pertanto la risposta al quesito non può che essere affermativa.

1-5 di 16 1 2 3 4