COMUNE DI MONTOROGara Telematica000006/2017

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

(Scaduta)
Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato
Tipo di appalto:
Lavori
Settore:
Ordinario
Modalità di realizzazione:
Contratto d'appalto
Tipo di procedura:
Procedura aperta
Modalità di esecuzione:
Telematica (online)
Svolgimento della gara:
Gara in Busta Chiusa
Data di pubblicazione:
29/03/2017 11:46
Codice gara AVCP:
70174230A8
Contratto escluso:
No
Procedura di scelta del contraente:
Procedura aperta

Informazioni aggiuntive

Tipo di prestazione:
Sola esecuzione
Esecuzione di lavori di somma urgenza:
No

Categorie

  • og02. restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela ( IV )

Criteri di partecipazione ed economici

Obbligo a partecipare a tutti i lotti:
Criterio di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa (Incremento lineare)
Dinamica:
Ribasso percentuale
Decimali:
2
Presentazione delle offerte al netto di IVA:
SI

Richieste d'invio documentazione

# Documento Tipo richiesta Note
1 ALLEGATO A - Domanda di partecipazione Amministrativa Obbligatorio (un solo documento ammesso)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
2 Atto di costituzione RTI / GEIE / Consorzio Amministrativa Facoltativo (zero o un documento ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto

Documentazione allegata

# Documento
1 Avviso di proroga

Date

Inizio ricezione offerte:
29/03/2017 11:50:00
Fine ricezione offerte:
29/04/2017 22:00:00

Comunicazioni della Stazione Appaltante

# Comunicazioni
1

Pubblicata il 19/04/2017 12:42

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

AVVISO N. 1 DEL 19.04.2017

Equipollenza categoria OG11 con le categorie OS3, OS28 e OS30

A seguito di molteplici quesiti pervenuti nel merito ed operati debiti approfondimenti, si comunica a tutti gli operatori economici interessati alla partecipazione alla gara che è possibile utilizzare il principio di equipollenza (per assorbenza) tra la categoria OG11 e le categorie OS3, OS28 e OS30. L’impresa qualificata nella categoria OG11 può, pertanto, eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS3, OS28 e OS30 per la classifica corrispondente a quella posseduta. Ai fini della cumulabilità bisogna però tener presente che per la qualificazione nella categoria OG11 l’impresa deve dimostrare di possedere, per ciascuna delle categorie di opere specializzate individuate con l’acronimo OS3, OS28 e OS30, almeno la percentuale di seguito indicata dei requisiti di ordine speciale per l’importo corrispondente alla classifica richiesta: categoria OS3, 40%; categoria OS 28, 70%; categoria OS 30, 70%. Tali percentuali, evidentemente, sono incidenti ai fini di possibili equipollenze. In maniera esemplificativa qualora voglia operarsi una equipollenza (per assorbenza) per tutte le categorie previste OS3, OS28 e OS30, è possibile la partecipazione di operatore economico qualificato OG11 con classifica II.

Tale possibilità, però, non è applicabile in relazione alle qualificazioni certificate da attestazioni SOA rilasciate sotto il vigore del DPR 34/2000, ma soltanto in relazione a quelle certificate da attestazioni SOA rilasciate in applicazione del nuovo e più rigoroso sistema delineato dal comma 16 dell'art. 79 del D.P.R. n. 207/2010, secondo il quale per la qualificazione nella categoria OG11, l’impresa deve dimostrare di possedere, per ciascuna delle categorie di opere specializzate individuate con l’acronimo OS 3, OS 28 e OS 30 almeno le ivi previste percentuali dei requisiti di ordine speciale previsti da tale norma per l’importo corrispondente alle classifiche richieste. Ne consegue che solo per le imprese munite di tale nuova qualificazione potrà quindi ritenersi operativo il principio generale dell’assorbimento delle categorie specialistiche in quella generale OG11, a prescindere dalla previsione di bando che è specifica per singola categoria.

I contenuti di tale avviso rettificano nel senso espresso eventuali riscontri già formulati a quesiti espressi.

Il Responsabile del Settore “Lavori Pubblici”

Responsabile del Procedimento

Ing. Pietro Trifone

2

Pubblicata il 21/04/2017 17:38

pubblicazione chiarimenti richiesti

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

PUBBLICAZIONE QUESITI IMPRESE

Testo domanda:

Salve, in merito alla gara di cui in in oggetto, servirebbero il computo metrico, elenco prezzi e altri documenti unerenti il lavoro. Grazie

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico, quanto richiesto trova riscontro nel disciplinare di gara e negli allegati scaricabili dalla piattaforma Asmecomm gare telematiche. Il citato disciplinare indica la procedura da seguire per ritirare presso questo Comune il progetto e gli altri allegati necessari per partecipare alla gara, quali l'attestato di presa visione e la lista da compilare, previa pagamento dei diritti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Si pone a codesta Spett.le Stazione Appaltante il seguente quesito:

tenuto conto della disciplina contenuta nell’art. 105, comma 5, del D.Lgs. 50/2016, nonché nell’art. 89, comma 11 dello stesso D.Lgs. 50/2016, si evidenzia quanto previsto dall’art. 12 “Disposizioni urgenti in materia di qualificazione degli esecutori dei lavori pubblici” della Legge n. 80/2014, il cui comma 2 lett. a) specificatamente prevede:

a) l’affidatario, in possesso della qualificazione nella categoria di opere generali ovvero nella categoria di opere specializzate indicate nel bando di gara o nell’avviso di gara o nella lettera di invito come categoria prevalente può, fatto salvo quanto previsto alla lettera b), eseguire direttamente tutte le lavorazioni di cui si compone l’opera o il lavoro, anche se non è in possesso delle relative qualificazioni, oppure subappaltare dette lavorazioni specializzate esclusivamente ad imprese in possesso delle relative qualificazioni.

Pertanto, non essendo applicabile al caso di specie la lettera b) del sopracitato art. 12 della Legge n. 80/2014 (categoria OS2A di importo inferiore al 10% dell’importo complessivo dell’appalto e non superiore a € 150.000,00) si chiede se ai fini della partecipazione alla gara per l’affidamento dei lavori di cui in epigrafe, la categoria OS2A possa essere subappaltata per l’intero importo ad altra impresa in possesso delle relative qualificazioni.

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria e non subappaltabile.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Vi sottoponiamo il seguente chiarimento:

1) in riferimento alla pagina 23 del bando / disciplinare di gara alla lettera D modello B3 : ( Le attestazioni di cui alla lettera a), numero 2) e numero 3), ed alla lettera b) della dichiarazione sostitutiva sopra prevista e di cui all’elenco dei documenti, devono essere rese personalmente da ciascuno dei soggetti indicati nell’articolo 38, comma 1, lettera b) del Codice (per le imprese individuali: titolare e direttore tecnico; per le società in nome collettivo: socio e direttore tecnico; per le società in accomandita semplice: soci accomandatari e direttore tecnico; per le altre società: amministratori muniti di poteri di rappresentanza, direttore tecnico, socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci ). L’attestazione di cui alla lettera a) numero 3) della dichiarazione sostitutiva sopra prevista e di cui all’elenco dei documenti deve essere resa personalmente anche da ciascuno dei soggetti indicati nell’articolo 38, comma 1, lettera c), del Codice cessati nella carica nell’anno precedente la data di pubblicazione del bando di gara (per le imprese individuali: titolare e direttore tecnico; per le società in nome collettivo: socio e direttore tecnico; per le società in accomandita semplice: soci accomandatari e direttore tecnico; per le altre società: amministratorimuniti di poteri di rappresentanza, e direttore tecnico, socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza

in caso di società con meno di quattro soci. Qualora qualcuno dei soggetti indicati nell’articolo 38, comma 1, lettera c) del Codice, (per le imprese individuali:

titolare e direttore tecnico; per le società in nome collettivo: socio e direttore tecnico; per le società in accomandita semplice: soci accomandatari e direttore tecnico; per le altre società: amministratori muniti di poteri di rappresentanza, e direttore tecnico, socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci) cessato nella carica nell’anno antecedente la data del bando di gara non sia incondizione di rendere la richiesta attestazione il legale rappresentante del concorrente può presentare una dichiarazione, resa ai sensi dell’art.47 del D.P.R. 445/2000, in cui affermi “per quanto a propria conoscenza”, il possesso dei requisiti richiesti. Ciò in quanto il legale rappresentante dell’impresa concorrente ha l’onere di conoscere quanto accaduto ai soggetti cessati dalla carica dell’impresa). Il periodo fa riferimento al art. 38 del dDlg. n. 163/2006 abbrogato e sostituito dall' art. 80 del Dlg. n. 50/2016; esso è poco chiaro in quanto la lettera " A " dichiarazione sostitutiva sopra prevista e di cui all' elenco dei documenti si riferisce al al modello B0 - DGUE per tanto il periodo e poco chiaro a quale dichiarazione bisogna attenersi per le altre cariche indicate all' 80 comma 3 del D.Lgs. 50/2016 ???

2) la cauzione provvisoria deve essere in forma digitale pertanto la firma del garante deve essere digitale ???

3) Le copie auteticate dei certificati Soa e Qualità devono essere firmate digitalmente e firmati e timbrate con allegati C.I. ??

5) la copia del contributp ANAC di euro 140,00 deve essere solo scanerizzato in PDF o firmato evetualmente in che modo ??

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, se si è ben compreso la richiesta di chiarimento, nell’evidenziare che benché il bando riporti un refuso di riferimento all’art.38 del vecchio codice, confluito nella sostanza nell’art.80 del nuovo codice, aldilà di ogni altra considerazione, è sufficiente che codesta impresa utilizzi il modello B3 già predisposto attenendosi alle istruzioni riportate in calce allo stesso. Risulta evidente che insieme al modello B3 vanno presentati tutti gli altri modelli così come richiesti.

Per ciò che riguarda la cauzione essa può essere firmata digitalmente anche dal solo operatore economico, purchè la documentazione allegata alla cauzione contenga la documentazione identificativa del garante in uno alla procura notarile che lo abilita al rilascio, ovvero può essere firmata digitalmente da entrambi, allegando sempre la documentazione succitata, che normalmente è allegata alle cauzioni all’atto del rilascio.

Riguardo all’autentica della copie di certificati e del file pdf del contributo anac, si chiarisce che la firma digitale attesta e dimostra l'autenticità di un documento digitale. Ad ogni buon fine si ricorda che tutti i documenti inseriti in piattaforma telematica devono essere in formato pdf e firmati digitalmente.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La ringrazio per il chiarimento.

Saluti

Testo risposta:

prego. saluti.

Testo domanda:

Buongiorno volevamo cortesemente sapere se il possesso della cat. OG2 IV bis copre la categoria richiesa OS2A oppure è necessario ricorrere ad un ATI per la sola categoria OS2A?

Inoltre a pagina 11 e 12 del disciplinare (VIII.2.1) Valutazione dell'offerta si richiede:

f) il costo di utilizzazione e manutenzione;

g) la redditività;

h) il servizio successivo alla vendita;

i) l'assistenza tecnica;

l) la data di consegna ovvero il termine di consegna o di esecuzione;

m) l'impegno in materia di pezzi di ricambio;

n) la sicurezza di approvvigionamento;

o) in caso di concessioni, altresì la durata del contratto, le modalità di gestione, il livello e i criteri di aggiornamento delle tariffe da praticare agli utenti

vorremmo sapere se tali criteri sono oggetto di offerta tecnica e se quindi sono servizi che deve fornire il concorrente in caso di aggiudicazione. Cordiali Saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, come richiesto dal bando-disciplinare di gara, la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria, per cui se non posseduta necessariamente dovrà ricorrere ad una ATI.

Inoltre, i criteri di valutazione dell’offerta a cui si riferisce sono elencati a titolo esemplificativo e di carattere generale, come peraltro specificato nel disciplinare. Si chiarisce che l’offerta tecnica sarà valutata esclusivamente in relazione ai criteri e sub criteri contenuti nella tabella di cui al disciplinare, che codesta impresa vorrà esplicitare con la propria offerta tecnica con riferimento ai citati criteri e subcriteri. Saluti. Il RUP Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Con la presente si chiede di voler precisare se la categoria a qualificazione obbligatoria OS2-A di importo inferiore sia al 10% dell’importo dell’appalto sia a 150.000 euro, possa essere affidata in subappalto per intero ad impresa in possesso dei requisiti idi legge e della attestazione di qualificazione SOA, come da normativa vigente.

Il bando e disciplinare di gara riporta a pagina 3 tale categoria (la cui percentuale di incidenza è del 5,17% dell'appalto) non subappaltabile nei limiti di legge, lasciando intendere che il concorrente che non sia in possesso della qualificazione nella categoria OS2-A debba partecipare necessariamente in Raggruppamento di tipo verticale.

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria e non subappaltabile.

Pertanto, come diligentemente recepito, il concorrente che non è in possesso della qualificazione nella categoria OS2-A, per partecipare dovrà necessariamente costituire una ATI di tipo verticale.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Si richiede se la categoria OS2A sia subappaltabile o meno essendo inferiore al 10% dell'importo dell'appalto.

Grazie

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria e non subappaltabile.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La scrivente ditta è in possesso di categoria Soa OG2 IV, OS2 A II, OG3 I,

Si chiede se è possibile partecipare alla gara in forma singola, assimilando le categorie scorporabili alla categoria prevalente e dichiarando il subappalto delle categorie OS3, OS28, OS30, OG3, oppure bisognerà necessariamente costituire un'ATI.

Distinti Saluti

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che le categorie indicate sono a qualificazione obbligatoria e subappaltabili nei limiti indicati o non.

Pertanto, come diligentemente recepito, il concorrente che non è in possesso della qualificazione nelle categorie e classifiche richieste, per partecipare dovrà necessariamente costituire una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

in data odierna abbiamo effettuato il sopralluogo dei lavori, il certificato di attestazione di presa visone va inserito nella piattaforma solo in pdf o anche firmato digitalmente da tutte le imprese facente capo al RTI o eventualmente solo dalla Mandante ??

Testo risposta:

L'attestazione di presa visione va inserito in piattaforma telematica in formato pdf e firmato digitalmente dalla solo mandante o da tutte le imprese. Il rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

RICHIESTA CHIARIMENTI COME DA ALLEGATO

SALUTI

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che per la partecipazione devono essere possedute le categorie e le classifiche indicate, che sono a qualificazione obbligatoria e subappaltabili nei limiti indicati o non.

Pertanto, il concorrente che non è in possesso della qualificazione nelle categorie e classifiche richieste, per partecipare dovrà necessariamente costituire una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

QUESITO

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che le categoria indicate sono a qualificazione obbligatoria e subappaltabili nei limiti indicati o non.

Pertanto, la sua richiesta è negativa sia per ciò che riguarda la categoria OG11, che per la categoria OG2.

Si ribadisce, quindi, che l’impresa partecipante dovrà essere qualificata per le categorie e classifica richieste. In mancanza dovrà ricorrere ad una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Gentile R.U.P., chiedo di essere edotto su quanto segue.

La gara è stata pubblicata in GURI al n°37 del 29.03.2017 e prevede, tra le altre, la categoria scorporabile OS2A per un importo di € 109.256,80 pari al 5,17% dell'appalto, riportata nel bando di gara come "non subappaltabile".

Premesso che dal 19 gennaio 2017 con l'entrata in vigore del D.M. (MIT) 10.11.2016 n°248, per la categoria OS2-A quando è MAGGIORE del 10% dell'importo totale dei lavori vi è il divieto di subappalto oltre il 30%, quindi essendo vietato l'avvalimento, un'impresa non in possesso della categoria SOA per OS2-A, per partecipare deve farlo solo mediante un R.T.I.; nello specifico caso della gara, la OS2-A è INFERIORE al 10% e addirittura non si prevede un importo minimo (prima era di € 150.000,00), pertanto subappaltabile al 100% ad impresa munita di idonea qualificazione.

Tanto premesso, ho capito bene che trattasi di un refuso e che pertanto è possibile partecipare alla gara anche se NON si è in possesso del SOA per la scorporabile OS2A, assumendola nella prevalente OG2 e quindi partecipare singolarmente senza fare un R.T.I.?

Sin d'ora grato per la certa nonché celere risposta, colgo l'occasione per porgere distinti saluti.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, le chiarisco che non si tratta affatto di un refuso. La partecipazione alla gara potrà avvenire solo se si è in possesso della categoria OS2A, che non è subappaltabile, e che non è affatto assorbita dalla categoria OG2. Pertanto, si ribadisce, quindi, che, come statuito dalla lex specialis del bando-disciplinare di gara, l’impresa partecipante dovrà essere qualificata per le categorie e classifica richieste. In mancanza dovrà ricorrere ad una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Alla c.a. del R.U.P.

Nell'interesse della Stazione Appaltante, nonché di tutti i partecipanti alla gara, porto a conoscenza di aver notato un errore sostanziale in una delle categorie delle lavorazioni dell'appalto.

Precisamente la categoria SOA scorporabile OS30 (impianti elettrici), ricadente in quelle considerate S.I.O.S., risulta dal bando di gara essere stata dichiarata subapplatabile al 100% a scelta del concorrente. È chiaro che non è così, certificato che supera il 10% dell'importo dell'appalto e pertanto oltre al divieto di avvalimento, vige anche il divieto del subappalto oltre il 30%, quindi per la partecipazione un'impresa deve possedere idonea qualificazione SOA per un minimo del 70% dell'importo stimato ed avere la capienza nella prevalente OG2 per assorbire il 30% dal subappaltare. È chiaro che per la partecipazione alla gara de quo, un'impresa priva del certificato SOA per la categoria OS30 non può partecipare alla gara, differentemente da quanto riportato nel bando di gara.

Credo sia necessaria una rettifica, atta a scongiurare cattivi andamenti della procedura di gara.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, si fa rilevare che è richiesta anche per la OS30 la qualificazione obbligatoria e che il bando di gara stabilisce proprio che chi non possiede la qualificazione per la categoria richiesta non può partecipare alla gara, salvo non costituisca una ATI. Cordialità. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Grazie per il chiarimento

saluti

Testo risposta:

Prego. cordialità

Testo domanda:

Buonasera, la sottoscritta in riferimento al presente appalto pone la seguente richiesta: Siccome è previsto per la redazione dell'offerta tecnica un quadro comparativo tra il computo metrico estimativo e quello non estimativo , chiede se è possibile reperire il file del computo estimativo posto a base di gara, in formato dcf .

restiamo in attesa

cordiali saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, questa stazione appaltante fornisce il computo solo in formato pdf. Facendo riferimento al contenuto della sua richiesta si evidenzia che l'offerta tecnica non dovrà contenere computi metrici con prezzi o con elementi che possano in qualche modo anticipare l'offerta economica, per cui il quadro comparativo dovrà essere compilato senza prezzi. Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Con riferimento alla procedura in oggetto, considerato che chi scrive ha effettuato l’accesso ai luoghi dei lavori ed è entrato in possesso della documentazione di gara in formato .pdf,

SI CHIEDE

- Se è possibile ricevere il Progetto Esecutivo in formato editabile. In particolare si richiede il computo metrico estimativo in formato .DCF e gli elaborati grafici in formato .dwg;

- Di rendere nota la determina di approvazione del Progetto Esecutivo dove è contenuto il parere espresso dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio.

In attesa di un cortese riscontro, si porgono cordiali saluti.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, questa stazione appaltante fornisce il progetto e il computo solo in formato pdf. Il progetto è stato approvato con delibera di Giunta Comunale n.229 del 03.11.2016.

Saluti il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Visto che il disciplinare di gara prevede la presentazione dell’offerta tecnica e dell'offerta economica di: Computo metrico globale strutturato conformemente a quello a base di gara e quadro comparativo di raffronto tra il Computo a base di gara e quello di offerta. All’uopo CHIEDO la gentilezza che venga messo a disposizione di tutti i partecipanti alla gara, il file editabile in formato DCF del Computo Metrico Estimativo, visto che tale documento non risulta messo a disposizione né tra i documenti scaricati direttamente dal sito istituzionale del Comune di Montoro, né tantomeno trovasi all’interno del CD-ROM contenente il progetto esecutivo e ritirato al momento dell'effettuazione del sopralluogo.

Confidando nell’accoglimento di codesta richiesta, colgo l’occasione per porgere distinti saluti.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, questa stazione appaltante fornisce il computo solo in formato pdf. Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Chiedo se ho capito bene (punto 4 pag. 19 del bando di gara), che gli elaborati inerente l'offerta tecnica possono essere sottoscritti con firma digitale del legale rappresentante del concorrente e dei tecnici abilitati, evitando così di scansionare i documenti e pertanto senza riportare timbri e firme? Se è così, mi conviene mettere in evidenza all'interno delle tavole prodotte, il numero e l'albo di appartenenza dei tecnici?

Sin d'ora ringrazio per la risposta.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, si conferma che l'offerta tecnica può anche essere sottoscritta solo con firma digitale del legale rappresentante del concorrente e dei tecnici abilitati, essendo la stessa sostitutiva della firma autografa. Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Scusandoci per l'insistenza si fa presente che la domanda posta era relativa alla firma digitale per la documentazione amministrativa e non tecnica, in particolare per quel che concerne le dichiarazioni rese dai direttori tecnici in quanto il portale richiede che anche quelle vengano sottoscritte digitalmente.

Inoltre non si è data risposta alla prima domanda relativa alla possibilità di partecipazione con le categorie possedute che si riporta integralmente: -Essendo la stessa in possesso di categoria OG2 Classifica V, OG11 classifica I e OS2-A Classifica II chiede se sia possibile partecipare alla gara come impresa singola, coprendo il requisito della categoria OS30 superiore al 10% con la categoria OG11 e dichiarando il subappalto del 100% delle categorie OS3, OS28 e OG3.

In attesa di un cortese riscontro si porgono distinti saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, le chiarisco che la partecipazione alla gara potrà avvenire solo se si è in possesso della categoria OS30, che non è affatto assorbita dalla categoria OG11. Pertanto, si ribadisce, quindi, che, come statuito dalla lex specialis del bando-disciplinare di gara, l’impresa partecipante dovrà essere qualificata per le categorie e classifica richieste. In mancanza dovrà ricorrere ad una ATI.

È possibile, comunque, che il modello B1 venga compilato e firmato di pugno da parte dei direttori tecnici con allegato documento di riconoscimento del sottoscrittore e controfirmati digitalmente dal legale rappresentante.

Cordialità. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La scrivente impresa, intenzionata a partecipare alla procedura in oggetto chiede i seguenti chiarimenti:

-Essendo la stessa in possesso di categoria OG2 Classifica V, OG11 classifica I e OS2-A Classifica II chiede se sia possibile partecipare alla gara come impresa singola, coprendo il requisito della categoria OS30 superiore al 10% con la categoria OG11 e dichiarando il subappalto del 100% delle categorie OS3, OS28 e OG3.

- Nel disciplinare di gara alla lettera B viene richiesto che il modello B1 venga compilato anche dai direttori tecnici e quindi sottoscritto digitalmente, tuttavia i nostri direttori tecnici non sono in possesso di certificato di firma digitale, si chiede quindi se sia possibile firmarli di pugno da parte dei direttori tecnici e quindi controfirmarli digitalmente dal legale rappresentante, se in alternativa il legale rappresentante possa rendere la dichiarazione per conto dei direttori tecnici o se è necessario munirsi di certificato di firma digitale anche per i summenzionati direttori tecnici.

In attesa di un cortese riscontro si porgono distinti saluti.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, le chiarisco che la partecipazione alla gara potrà avvenire solo se si è in possesso della categoria OS30, che non è affatto assorbita dalla categoria OG11. Pertanto, si ribadisce, quindi, che, come statuito dalla lex specialis del bando-disciplinare di gara, l’impresa partecipante dovrà essere qualificata per le categorie e classifica richieste. In mancanza dovrà ricorrere ad una ATI.

È possibile, comunque, che il modello B1 venga compilato e firmato di pugno da parte dei direttori tecnici con allegato documento di riconoscimento del sottoscrittore e controfirmati digitalmente dal legale rappresentante.

Cordialità. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

per la partecipazione alla gara in oggetto

la scrivente ha come categoria SOA

OG2 III

OG11 I

OG 3 III

OS2-A I in ATI verticale

Sono sufficienti questi requisiti per la partecipazione alla gara?

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, si fa rilevare che è richiesta anche per le categorie OS3, OS28 e OS30 la qualificazione obbligatoria e che non sono affatto assorbite dalla categoria OG11. Pertanto, si ribadisce, quindi, che, come statuito dalla lex specialis del bando-disciplinare di gara, l’impresa partecipante dovrà essere qualificata per le categorie e classifica richieste, in mancanza dovrà ricorrere ad una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Si richiedono i se4guenti chiarimenti:

1. Si richiede, se possilile, copia del parere della Soprintendenza rilasciato il 02.09.2016 con prot. 3639 cl. 34.07.10. fasc. 44.1;

2. Nel disciplinare di gara, a pagina 31, relativamente alla firma degli elaborati per l’offerta tecnica organizzativa, è specificato che la suddetta offerta deve essere sottoscritta dal legale rappresentante o procuratore del concorrente nonchè dai tecnici abilitati per le specifiche competenze. In merito a quanto sopra riportato, si richiede se, oltre l’impresa, tutti tecnici proponenti l’offerta devono firmare tutti gli elaborati, oppure, se limitatamente agli elaborati architettonici la firma spetta ai soli architetti e all’impresa così come limitatamente agli elaborati relativi agli impianti la firma spetta ai soli impiantisti e all’impresa etc.;

3. Trattandosi di offerta migliorativa su progetto esecutivo già approvato con i relativi pareri, si richiede se le modifiche e/o migliorie proposte dall’impresa concorrente al progetto a base di gara sono soggette a nuove autorizzazioni da parte dei relativi enti o di contro se è possibile apportare libere modifiche al progetto senza che quest’ultimo debba essere sottoposto a nuovi pareri;

4. Relativamente al punto 2.6 dell'Offerta tecnica "Interventi migliorativi della strada di accesso al Castello..." si chiede di voler specificare il tratto di strada interessato dalla proposta migliorativa.

Ringraziando anticipatamente si porgono Cordiali Saluti.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, in merito alla sua richiesta si comunica che:

1. Il parere richiesto le verrà trasmesso in via telematica.

2. Gli elaborati progettuali, architettonici e impiantistici, relativi alle migliorie offerte, devono essere sottoscritti dai tecnici abilitati per le specifiche competenze. Nel caso di progettazione unitaria dell’offerta tecnico-organizzativa, è necessario che il progettista abilitato incaricato sottoscriva tutti gli elaborati unitamente, per ciascuno di essi e se occorrente, al tecnico/ai tecnici abilitati per specifiche competenze.

3. Per le modifiche e migliorie proposte a mezzo dell’offerta tecnica si rinvia a quanto riportato nel bando/disciplinare e, in particolare, alle precisazioni riportate a pagina 32 dello stesso. La valutazione circa la necessità o meno di nuove autorizzazioni è di competenza della stazione appaltante. Gli elaborati progettuali dell’aggiudicatario, interessati dalle migliorie proposte, saranno sottoposti -tra l’altro- ad approvazione.

4. Relativamente al punto 2.6 dell'Offerta Tecnica "Interventi migliorativi della strada di accesso al Castello...", il tratto di strada interessato dalla proposta migliorativa è quella indicata come viabilità esistente sulla TAV.28. - STATO DI FATTO: Planimetria generale Castello Longobardo.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Buongiorno,

la scrivente intenzionata a partecipare alla procedura di gara di cui all' oggetto, in meirto alla qualificazione della Categoria OS2-A, indicata dal bando quale non subappaltabile, CHIEDE:

Essendo la stessa inferiore al 10% all' improto dell' appalto, se i lavori di cui alla categoria possono essere subappaltati al 100% a ditta in possesso di adeguata qualificazione.

In tale ipotesi, in caso affermativo, si chiede se occorre indicare gia in sede di offerta la ditta esecutrice di tali lavori.

In attesa di vostro gentile riscontro, Cordiali Saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, come richiesto dal bando-disciplinare di gara, la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria, per cui se non posseduta necessariamente dovrà ricorrere ad una ATI.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

1. Il Disciplinare di gara al punto XI.3.1. pag.30 prevede la possibilità di introdurre una serie di proposte migliorative agli interventi previsti nel progetto esecutivo.

[…] A base di gara è posto il progetto esecutivo dell'amministrazione aggiudicatrice.

L’offerta tecnica-organizzativa dovrà comprendere, a pena d’esclusione, la seguente documentazione:

L’“OFFERTA TECNICA”

Relazione e grafici ritenuti dal concorrente opportuni per illustrare le proposte migliorative agli interventi previsti con riferimento alle “elemento 1” (vedi sezione VIII – paragrafo VIII.2.1);

Relazionee grafici ritenuti dal concorrente opportuni per illustrare le propostemigliorative agli […]

Alla successiva pag. 31 il disciplinare prevede altresì che possono essere proposte ulteriori soluzioni migliorative ed integrazioni tecniche da introdurre nel progetto esecutivo, ed individua l’ulteriore documentazione tecnica da produrre.

[…] Qualora il concorrente proponga di introdurre nel progetto esecutivo posto a base di gara soluzioni migliorative ed integrazioni tecniche, al fine di documentare le proposte e consentirne la valutazione, potrà produrre nell’ “OFFERTA TECNICA-ORGANIZZATIVA”, nella quantità e nello sviluppo che in base ad autonome sue scelte riterrà necessario o opportuno, i seguenti ulteriori documenti:

1) Elenco riassuntivo delle soluzioni[…]

Sichiede in quali casi le proposte devono essere sviluppate secondo la documentazione indicata a pag.30, o secondo quella elencata a pag. 31

2. Al punto XI.3.B (pag.31) del disciplinare di gara vengono richiesti:

[…]computo metrico (senza prezzi), redatto con le stesse modalità di quello progettuale, nel quale dovranno essere riportati solo le opere previste nelle migliorie proposte;

computo metrico globale (senza prezzi), redatto con le stesse modalità di quello progettuale, nel quale dovranno essere riportati sia le opere immutate che le opere previste nelle migliorie;

quadro comparativo (senzaprezzi), nel quale dovranno essereriportate siale quantitàdelle opere originarie che quelle proposte come migliorie[…]

Si chiede alla S.A., secondo criteri di trasparenza e semplificazione, più volte menzionati nel D.Lgs 50/2016, di poter fornire ai concorrenti il computo metrico in formato editabile (.dcf o similari) permettendo così una più efficiente preparazione di tali elaborati riducendo il potenziale margine di errore nella compilazione.

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, in merito alla sua richiesta si comunica che:

1) In merito a quanto disposto a pagina 30 e 31 del bando/disciplinare di gara, si rappresenta che la documentazione afferente l’offerta tecnica-organizzativa indicata da pag. 30 al punto A. L’”OFFERTA TECNICA”, costituisce la proposta essenziale dell’operatore economico e la stesse è obbligatoria a pena d’esclusione.

La documentazione indicata a pagina 31, in elenco puntato da 1) a 8), costituisce una possibilità dell’operatore economico nel caso in cui lo stesso proponga di introdurre nel progetto esecutivo posto a base di gara soluzioni migliorative ed integrazioni tecniche. La finalità è quella di documentare le proposte e consentirne la valutazione. Si tratta in ogni caso di documentazione ulteriore a quella indicata come essenziale ed obbligatoria.

2) In merito alla richiesta del computo metrico in formato editabile, questa stazione appaltante fornisce il computo solo in formato pdf.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

nel caricare i prezzi nella lista delle lavorazioni presi dall' elenco prezzi , esce fuori dalla sommatoria dei prodotti prezzi x quantità abbiamo ' l ' importo a base d'asta + gli oneri dei piani della sicurezza interni per un totale di €. 1.972.891,50; non dovrebbe corrispondere solo l' importo soggetto a ribasso €. 1.966.288,040 in quanto alla pagina 92 al rigo " C " vanno sommati oneri della sicurezza interni ed esterni non soggetti a ribasso per un totale di €. 147.470,21 ???

Testo risposta:

Spett.le operatore in merito ai chiarimenti richiesti si comunica quanto segue.

Premesso che:

1) le voci dell’elenco prezzi sono comprensive della percentuale di incidenza degli oneri della sicurezza insiti nel prezzo;

2) la determinazione dell’importo a base di gara non soggetto a ribasso si ottiene detraendo dai singoli prezzi la percentuale degli oneri di sicurezza interni al prezzo;

3) l’importo a base di gara soggetto a ribasso, nello specifico pari a €.1.966.288,04, è dato dal totale del computo metrico decurtato degli oneri della sicurezza interni dei singoli prezzi e, quindi, è dato dall’importo totale del computo pari a €.1.972.891,50 decurtato degli oneri di sicurezza dei singoli prezzi per un totale complessivo di €.6.603,46.

Alla luce di quanto sopra è facile verificare che la sommatoria dei prodotti quantità x prezzi di elenco, senza decurtazione degli oneri della sicurezza interna, è pari all’importo del computo metrico.

Pertanto nel caso specifico ne deriva, senza tener conto del ribasso che codesto operatore economico vorrà offrire, che:

1) al rigo A. Prezzo offerto per l’esecuzione dei lavori di pag.92 della lista, deve essere indicata la sommatoria delle quantità x i singoli prezzi decurtati degli oneri di sicurezza interni, ottenendo così -in assenza di ribasso- l’importo di €.1.966.288,04;

2) al rigo C. Oneri di attuazione dei piani di sicurezza (sicurezza interna ed esterna) non soggetti a ribasso di pag.92, deve essere indicata la sommatoria delle quantità x la quota degli oneri di sicurezza interni decurtati dai singoli prezzi, ottenendo così l’importo di €.6.603,46 a cui vanno aggiunti gli oneri di sicurezza esterni pari a €.140.470,21, ottenendo così il totale degli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso pari a €.147.073,67;

3) al rigo D. PREZZO GLOBALE per l’esecuzione dei lavori (A+C) di pag. 92, deve essere indicata la sommatoria del rigo A. e del rigo C. pari -in assenza di ribasso- a €.2.113.361,71.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Con riferimento alla procedura di cui in oggetto nella documentazione rilasciata in sede di sopralluogo non vi è il CPSA. Si richiede se possibile avere copia.

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico il Capitolato di appalto lo troverà nella cartella elettronica del progetto che le è stata consegnata e precisamente la tavola 41 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO, comunque si allega copia alla presente risposta.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Si pone il seguente quesito:

Con riferimento al Bando di gara alla pagina n.3, nella tabella Importi e lavorazioni alla riga relativa ai lavori di cui alla cat. OS2A Importo € 109.256,80 percentuale 5,17% viene riportato come scorporabile ma non subappaltabile, in contrasto con la normativa vigente la quale prevede che, essendo la percentuale è al di sotto del 10% i relativi lavori devono essere completamente subappaltabili.

Grazie

Testo risposta:

Spett.le Operatore economico quanto richiesto trova risposta nel bando-disciplinare di gara, ove si specifica che la categoria OS2A è a qualificazione obbligatoria e non subappaltabile.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La sottoscritta società vorrebbe partecipare nel seguente modo:

IN ATI verticale dove:

Impresa capogruppo-mandataria coprirebbe la categoria

OG2 III con OG2 III -

OG3 II con OG 3 III

l'OS3 e OS 28 con OG11 I

quota di partecipazione 83.10 %

1° Impresa (mandante) coprirebbe la categoria OS30 con OS30 I

quota di partecipazione 11.68 %

2° Impresa (mandante) coprirebbe la categoria OS2A con OS2A I

quota di partecipazione 5.17 %

E' Possibile?

Testo risposta:

Nel caso prospettato si ritiene che non sia possibile la partecipazione di un siffatto raggruppamento atteso che la categoria OG11 di I classifica non assorbe, nel caso specifico, l’importo delle lavorazioni di cui alla categoria OS28. Inoltre, la quota complessiva di partecipazione al raggruppamento non può, evidentemente, essere inferiore al 100%.

In generale, si rammenta che è possibile utilizzare il principio di equipollenza (per assorbenza) tra OG11 e OS3 e OS28. L’impresa qualificata nella categoria OG11 può, pertanto, eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS3, OS28 e OS30 per la classifica corrispondente a quella posseduta. Ai fini della cumulabilità bisogna però tener presente che per la qualificazione nella categoria OG11 l’impresa deve dimostrare di possedere, per ciascuna delle categorie di opere specializzate individuate con l’acronimo OS3, OS28 e OS30, almeno la percentuale di seguito indicata dei requisiti di ordine speciale per l’importo corrispondente alla classifica richiesta: categoria OS3, 40%; categoria OS 28, 70%; categoria OS 30, 70%. Tali percentuali, evidentemente, sono incidenti ai fini di possibili equipollenze.

Saluti. Il RUP ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La scrivente intenzionata a partecipare alla procedura di gara in oggetto, pone i segueti quesiti relativi all' offerta tecnica:

QUESITO 1:

Quali sono i formati da rispettare per gli elaborati grafici da presentare in merito alla stesura della offerta tecnica?

QUESITO 2:

Cosa si intende per interventi migliorativi della strada di accesso al castello del punto 2.6 di pagina 12 del disciplinare?

In attesa di vostro gentile riscontro, Cordiali Saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, con riferimento ai quesiti formulati si comunica che gli elaborati da presentare per l'offerta tecnica devono essere caricati in piattaforma in formato pdf. Per ciò che riguarda il secondo quesito, tali interventi rientrano nella scelte e valutazioni che codesta impresa intende operare nella fase della stesura dell'offerta tecnica migliorativa. Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Buongiorno, con la presente si chiede se per la categoria OG3 si può fare uso dell'istituto dell'avvalimento oppure dato che non ne siamo in possesso dobbiamo obbligatoriamente subappaltarla per il suo intero importo? Grazie

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, come stabilito dal bando disciplinare non è consentito l'istituto dell'avvalimento. La categoria OG3 è a qualificazione obbligatoria, per cui se non se ne è in possesso, occorre ricorrere ad una ATI. Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

La documentazione delle imprese mandanti dal modello B1 a B15 ed eventuale dichiarazioni aggiuntive copie autenticate certificato Soa , Iso ecc. vanno inserita nel quadro " 2 Documentazione amministrativa aggiuntiva " oppure nel quadro " 5.1 Offerta e documentazione per il lotto 1 " dove vi sono le caselle predisposte per la documentazione insieme a quella della Capogruppo ?? non essendo divisi per ruolo nell' ATI.

I modelli C-C1-C2-C3 essendo non obbligatori nella presentazione dell' offerta pure essendo presenti nel quadro 5.1 sopra individuato non inserendoli il sistema , fa accedere al quadro " 6 conferma e invio " ??

Testo risposta:

Spett.le impresa, quanto richiesto non può essere chiarito da questo Rup trattandosi di procedure di inserimento in piattaforma che non sono note allo scrivente. Per maggiori dettagli procedurali può rivolgersi diretatmente alla piattaforma telematica asmecomm. Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

le categorie OS3 - OS28 - OS30 possono essere sostituite con la categoria OG11?

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, il chiarimento richiesto è contenuto nell'avviso pubblicato nella sezione dettaglio gara di questa piattaforma, a cui potrà riferirsi. Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Gentilissimo Ufficio tecnico,

relativamente alla lista delle lavorazioni si chiede:

1 - Alla quinta colonna "Gruppo o sottogruppo di appartenenza" cosa va inserito?

2 - Alla ottava colonna della lista delle lavorazioni "quantità variata dal concorrente" deve essere inserita la riduzione o l'aumento delle quantità riferite alle migliorie?

3 - Qualora siano inseriti dei nuovi prezzi rispetto a quelli presenti a base di gara relativi alle migliorie offerte, la lista va integrata con queste nuove voci di prezzo?

4 - Qualora la risposta 3 sia positiva, la lista da l'opportunità di aggiungere solo quattro voci alla fine, se i prezzi aggiunti sono maggiori di quattro si chiedono chiarimenti sulle modalità di rappresentazione delle voci aggiunte.

Si porgono cordiali saluti

Testo risposta:

Spett.le impresa, si riscontra la sua richiesta:

1) Non è necessario inserire nulla alla quinta colonna;

2) Le quantità eventualmente da variare, in relazione a proprie valutazioni, sono riferite esclusivamente al progetto e non alle migliorie. Queste ultime vanno inserite in calce alla lista a pag.91 (costo zero) e non concorrono alla determinazione del prezzo offerto per l'esecuzione dei lavori. Risulta evidente che il valore delle migliorie sarà riportato nell'apposita contabilità da allegare alla offerta ecomonica, come richiesto dal disciplinare di gara.

3) la risposta è positiva;

4) se occorrono altre pagine, può fotocopiarle.

Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

Gent.mo RUP, con la presente chiediamo i seguenti chiarimenti:

1) Nel modello B7 in riferimento ai componenti dell'organo amministrativo, viene richiesto la compilazione della dichiarazione sostitutiva al MOD. 2, quale sarebbe questo modello?

2) In riferimento alle dichiarazioni rese sui modelli da voi predisposti per i Direttori Tecnici diversi dal legale rappresentante non in possesso della firma digitale si chiede se vadano firmate con firma autografa e documento di risconoscimento?

3) La cauzione provvisoria deve essere firmata digitalmente anche dall'assicuratore?

In attesa di un sollecito riscontro, porgiamo Cordiali Saluti

Testo risposta:

Spett.le opoeratore economico, si forniscono i chiarimenti richiesti:

1) Il mod.2 è quello della terza pagina, atteso che il mod. B7 è costituito da due dichiarazioni.

2) I direttori tecnici non in possesso della firma digitale firmano le dichiaraioni in forma autografa allegando il documento di riconoscimento. Tali documenti scannerizzati vanno firmati digitalmente dal legale rappresentante, che attesta in tal modo che il documento non sia stato modificato dopo la sottoscrizione, ed inseriti in piattaforma;

3) La cauzione può anche essere firmata dal solo legale rappresentante dell'impresa, purchè la cauzione sia completa di tutta la documentazione prescritta che consenta l'identificazione dell'agente che la rilascia, in uno a tutta l'altra documentazione prescritta, ovvero firmata digitalmente anche dall'assicuratore.

Saluti. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda:

con la presente chiediamo il seguente chiarimento:

- relativamente alle liste al paragrafo XI.5 al punto n.1 viene richesta una dichiarazione di offerta economica su file excel che non riotroviamo all'interno del cd nè sul portale.

- relativamente al punto 4 relativamente alle liste si chiede di redigerle in formato cartaceo e in supporto digitale, ovvero si intende che vanno scansionate e firmate digitalmente o che si deve eventualmente inviare una copia cartacea?

- relativamente al subappalto, ad eccetto delle categorie OG2 e OS2,le altre categorie possono essere tutte subappaltate? in caso di subappalto in questa fase di gara dobbiamo necessariamente indicare la terna di subappaltatori?

grazie della Vs disponibilità.

cordiali saluti

Testo risposta:

Spett.le operatore economico, si chiarisce quanto richiesto:

-il file exel per l'offerta economica viene generato automaticamente dal sistema all'atto del caricamento della documentazione relativa all'offerta economica;

-la risposta è affermativa nel senso che la lista va compilata in formato cartaceo, scannerizzata e firmata digitalmente. Nessun documento va inviato alla stazione appaltante in formato cartaceo.

-le lavorazioni subappaltabili sono indicate nel disciplinare di gara. Non è richiesto l'indicazione della terna di subappaltatori.

Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

3

Pubblicata il 21/04/2017 17:47

richiesta chiarimenti imprese

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

pubblicazione quesiti imprese

Testo domanda: Con la presente chiediamo se la cauzione provvisoria dovrà essere intestata al Comune di Montoro, o alla Centrale Unica di Committenza Asmecomm.

Restando in attesa di vostro chiarimento porgiamo

Cordiali Saluti

Testo risposta: Spett.le operatore economico, la cauzione provvisoria va intestata al Comune di Montoro. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Testo domanda: Con la presente si chiede,se è possibile subappaltare la categoria OG3 per il suo intero importo, cosi come descritto al punto III.2 ?

Testo risposta: Spett.le operatore economico, la categoria OG3 a scelta del concorrente può essere subappaltata per l'intero importo, come riportato nel disciplinare. Si significa, altresì, che la categoria OG3 è a qualificazione obbligatoria, per cui codesta impresa per partecipare alla gara dovrà essere in possesso della categoria e classifica richiesta, ovvero costituire una ATI. Saluti. Il Rup Ing. Pietro Trifone

4

Pubblicata il 28/04/2017 11:16

AVVISO PROROGA SCADENZA PRESENTAZIONE OFFERTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Prot.N.10336 Lì 28.04.2017

AVVISO PROROGA TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE

Oggetto: Gara per il “Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato”

Codice Identificativo Gara (CIG): 70174230A8

Codice Unico Progetto (CUP): B82C15000220003

Proroga scadenza termine presentazione offerte

IL RESPONSABILE DEL SETTORE LL.PP.

RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO

Visto il bando di gara pubblicato in data 29.03.2017, che prevedeva la scadenza della presentazione delle offerte alle ore 12,00 del giorno 28.04.2017;

CONSIDERATO è stato segnalato il cattivo funzionamento della piattaforma telematica e che tale fattispecie non garantisce la partecipazione delle imprese avendo le stesse difficoltà di inserimento e caricamento dei dati in piattaforma telematica;

Ritenuto di dover proro gare il termine di scadenza della presentazione delle offerte per consentire la partecipazione delle imprese;

DISPONE

Il termine di presentazione delle offerte è prorogato al giorno 29.04.2017 alle ore 22,00.

Il Responsabile del settore LL.PP.

Responsabile unico del procedimento

Ing. Pietro Trifone

Chiarimenti

# Chiarimenti
1

Pubblicata il 21/04/2017 17:42

Domanda

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Buonasera, in riferimento alla presente gara , la sottoscritta chiede se partecipando come Capogruppo/ Mandantaria , in possesso del Certificato ISO, in ATI verticale con altra Impresa(MANDANTE) sprovvista di Certificato ISO ,sia possibile ridurre la polizza al 50% solo per la quota riferibile alla sottoscritta (Capogruppo Mandataria certificata ISO )

restiamo in attesa

cordiali saluti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Spett.le impresa, non trovandosi casi analoghi in letteratura, si ritiene che possa procedersi nel senso proposto, per cui la risposta è positiva. Il Rup Ing. Pietro Trifone

2

Pubblicata il 21/04/2017 17:53

Domanda

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

In riferimento alle varie mail inviate si chiede se è possibile la partecipazione alla gara in oggetto con i seguenti requisiti

ATI Verticale

Impresa capogruppo

OG 2 III

OG 3 III

OG11 I

1° Impresa mandante

OS30 I

2°Impresa mandante

OS2A I

3° Impresa mandante

OG11 I

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

La proposta di Ati verticale proposta sembra soddisfare i requisiti richiesti di partecipazione. Tuttavia, anche alla luce anche dell’avviso pubblicato da questa S.A., è il caso di specificare quale OS copre la capogruppo con la categoria OG11 e quale la mandante con la propria OG11. Saluti. Il Rup ing. Pietro Trifone

3

Pubblicata il 21/04/2017 17:56

Domanda

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Gentilissimo Rup,

per quanto riguarda l'emissione della cauzione provvisoria, siamo a chiederLe se il beneficiario della cauzione è il comune di Montoro?

In attesa di sollecito riscontro, l'occasione è lieta per porgere cordiali saluti

Ganosis

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Spett.le impresa. Il beneficiario della cauzione è il Comune di Montoro, quale stazione appaltante. Il Rup Ing. Pietro Trifone

4

Pubblicata il 21/04/2017 17:57

Domanda

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Buonasera,

in merito alle categorie richieste nel bando di gara e specificatamente, per le categorie OS3 ed OS28 essendo ognuna inferiore al 10%, ed essendo in possesso di tutte le altre categorie richieste, può l'impresa scegliere di subappaltarle interamente al 100%?

Cordiali saluti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Spett.le impresa, si ricorda che anche le categorie OS3 e OS28 sono a qualificazione obbligatoria, per cui per la partecipazione alla gara è necessario essere qualificati per tutte le categorie richieste. La possibilità di subappaltare al 100% è già concessa dal bando, purchè sussistano tutte le condizioni di qualificazione.

Il Rup Ing. Pietro Trifone

5

Pubblicata il 21/04/2017 17:58

Domanda

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Gentilissimo Ing. Trifone

Relativamente al punto XI.3.1 vengono richiesti gli schemi WBS, Pert, Gant con la dicitura "relazione descrittiva che illustri la concezione organizzativa e la struttura organizzativa ed i tempi complessivi che il concorrente impiegherà per la realizzazione dei lavori".

Nella frase successiva viene specificato che da tale relazione "non deve risultare alcun elemento che possa rendere palese, direttamente o indirettamente, l'offerta temporale".

Considerando che gli schemi WBS, Pert e Gant nascono per la gestione dei tempi della commessa, si chiedono chiarimenti in merito.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Recupero e riuso del complesso conventuale Santa Maria degli Angeli alla frazione Torchiati da destinare a polo scolastico di eccellenza professionale e per l’artigianato

Spett.le impresa, può utilizzare per tale relazione uno degli schemi suddetti, omettendo il riferimento e l’indicazione dei tempi, illustrando in tal modo solo il sovrapporsi delle lavorazioni in funzione della propria organizzazione. Il Rup Ing. Pietro Trifone

1-5 di 16 1 2 3 4