COMUNE DI MONTOROGara Telematica000003/2017

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

(In esame)
GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO
Tipo di appalto:
Lavori
Settore:
Ordinario
Modalità di realizzazione:
Contratto d'appalto
Tipo di procedura:
Procedura aperta
Modalità di esecuzione:
Telematica (online)
Svolgimento della gara:
Gara in Busta Chiusa
Data di pubblicazione:
15/02/2017 16:18
Contratto escluso:
No
Procedura di scelta del contraente:
Procedura aperta

Informazioni aggiuntive

Tipo di prestazione:
Sola esecuzione
Esecuzione di lavori di somma urgenza:
No

Categorie

  • og01. edifici civili e industriali ( II )

Criteri di partecipazione ed economici

Obbligo a partecipare a tutti i lotti:
Criterio di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa (Incremento lineare)
Dinamica:
Ribasso percentuale
Decimali:
3
Presentazione delle offerte al netto di IVA:
SI

Lotti

#OggettoCIGImportoAllegatiRichiestePunti prezzoPunti qualità
1GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO69741789BE€ 318.141,79013125,0075,00

Richieste d'invio documentazione

# Documento Tipo richiesta Note
1 ALLEGATO A - Domanda di partecipazione Amministrativa Obbligatorio (un solo documento ammesso)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
2 Atto di costituzione RTI / GEIE / Consorzio Amministrativa Facoltativo (zero o un documento ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto

Documentazione allegata

Nessun documento inserito

Date

Inizio ricezione offerte:
15/02/2017 17:30:00
Fine ricezione offerte:
10/03/2017 12:00:00
Documentazione disponibile fino a: 10/03/2017 12:00

Comunicazioni della Stazione Appaltante

# Comunicazioni
1

Pubblicata il 04/05/2017 11:46

Gara per la realizzazione di un bocciodromo nella frazione di San Bartolomeo del Comune di Montoro (AV). – Comunicazione data seduta pubblica.

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Si comunica che in data 11.05.2017 alle ore 9,30 si terrà la seduta pubblica per l'apertura delle offerte tempo ed economica.

Il RUP ing. Pietro Trifone

2

Pubblicata il 12/05/2017 11:12

Gara per la realizzazione di un bocciodromo nella fraz. S.Bartolomeo-Esclusione

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

In allegato la comunicazione di esclusione dalla procedura prot.n.11552 del 12.05.2017. Il RUP ing. Pietro Trifone

Download Allegato comunicazione-t10832i0a2834e13538.pdf
3

Pubblicata il 12/05/2017 11:19

Gara per la realizzazione di un boccodromo nella fraz. S.Bartolomeo-Esclusione

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

In allegato la comunicazione di esclusione dalla procedura di gara prot.n.11554 del 12.05.2017. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Download Allegato comunicazione-t10832i0a2834e13538_1.pdf
4

Pubblicata il 23/05/2017 18:31

Procedura aperta per la realizzazione di un bocciodromo nella frazione S.Bartolomeo-Richiesta giustificazione ex art.97 D.Lgs 50/2016

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

In allegato la nota prot.n.12581 del 23.05.2017, di richiesta di giustificazioni ex art.97 del D.Lgs 50/2017. Saluti. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Download Allegato comunicazione-t10832i0a2834e13538_2.pdf
5

Pubblicata il 23/05/2017 18:33

Procedura aperta per la realizzazione di un bocciodromo nella frazione S.Bartolomeo-Richiesta giustificazione ex art.97 D.Lgs 50/2016

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

Gara: GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

In allegato la nota prot.n.12584 del 23.05.2017, di richiesta di giustificazioni ex art.97 del D.Lgs 50/2017. Saluti. Il Rup Ing. Pietro Trifone

Download Allegato comunicazione-t10832i0a2834e13538_3.pdf

Chiarimenti

# Chiarimenti
1

Pubblicata il 28/02/2017 08:09

Domanda

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Al Responsabile Unico del Procedimento

Ing. Pietro Trifone

Oggetto: Progetto di realizzazione di un bocciodromo nella frazione di San Bartolomeo del Comune di Montoro (AV). - RICHIESTA CHIARIMENTI-

La sottoscritta Ing. Mariarosa De Piano direttore tecnico dell’Impresa COSTRUZIONI GENERALI DE PIANO SRL , con sede in Solofra (AV) alla Via Abate Giannatatsio,25 p.Iva: 01959850643, in riferimento alla gara d’appalto di cui in oggetto (C.I.G. 69741789BE ) richiede con la presente i chiarimenti di seguito riportati.

1. Prezzo di computo - N.P. 002 - “Compenso a corpo per la progettazione, produzione, fornitura e posa in opera della struttura intelaiata in c.a. prefabbricato dell’edificio “C”, realizzata come da elaborati di progetto esecutivo…….Compresi tutti gli oneri ed accorgimenti per l’esecuzione in sicurezza di tutte le fasi di montaggio della struttura prefabbricata”

Dalla descrizione a corpo, riportata nell’analisi del prezzo, non si evince se la fornitura richiesta deve intendersi comprensiva anche degli infissi esterni ed interni (porte esterne, finestroni e bussole interne). Si chiede di sapere se l’offerta dovrà contemplare anche la fornitura dei suddetti elementi (porte esterne, finestroni e bussole interne).

In caso affermativo, si chiede di sapere a quale parte della documentazione tecnica posta a base di gara si dovrà far riferimento per conoscere i requisiti geometrici e tecnici (dimensioni, tipo di materiale per infisso, serramenti, colore, vetrata isolante, maniglioni, caratteristiche REI, ecc.) richiesti.

2. Sezione VIII – CRITERIO E MODALITA’ DI AGGIUDICAZIONE

Paragrafo VIII.2.1.) Valutazione dell’offerta – (pagina 12 del Bando).

In riferimento all’elenco degli elementi e sub-elementi oggetto di valutazione :

a) punto 2 – Qualità, tecnologia e durabilità manutentiva degli infissi interni.

Si chiede di sapere se per “fornitura degli infissi interni” debba intendersi una proposta migliorativa degli stessi (in considerazione di quanto richiesto al precedente punto 1.).

In caso affermativo, si chiede di sapere a quale parte della documentazione tecnica posta a base di gara si dovrà far riferimento per conoscere i requisiti minimi richiesti in relazione ai quali potrà essere formulata l’offerta migliorativa che la Stazione Appaltante dovrà valutare.

b) punto 4.4.1 – Realizzazione barriera a verde sui tre prospetti laterali realizzati con strutture in profilati di ferro e piantagioni arboree.

Si chiede di sapere a quale parte della documentazione tecnica posta a base di gara si dovrà far riferimento per conoscere le caratteristiche tecniche richieste in progetto per la suddetta parte d’opera, in relazione alle quali formulare offerta migliorativa.

c) punto 4.4.3 – Realizzazione sottoservizi esterni e collegamenti alle reti comunali.

Si chiede di sapere a quale parte della documentazione tecnica posta a base di gara si dovrà far riferimento per rilevare le informazioni circa lo stato attuale dei sottoservizi (numero, dimensione e ubicazione dei pozzetti; tipologia e diametri delle tubazioni ivi compresa quella di recapito delle acque bianche e nere necessario per verificare la corretta immissione, etc.), indispensabili per poter formulare una offerta migliorativa sostenibile e consapevole.

3. Sezione XI.3 – OFFERTA TECNICA-ORGANIZZATIVA.

Paragrafo XI.3.1 (pagina 30 del Bando).

La voce precisa che “… L’offerta tecnica-organizzativa dovrà comprendere, a pena d’esclusione, la seguente documentazione: …” e, inoltre, che ogni offerta tecnica dovrà prevedere “… una qualità superiore a quelle indicate in progetto …”.

Si chiede di sapere a quale parte della documentazione tecnica posta a base di gara si dovrà far riferimento per rilevare le informazioni in ordine ai requisiti minimi richiesti rispetto ai quali la Stazione Appaltante andrà a valutare oggettivamente le migliorie proposte dai concorrenti.

Si confida in un tempestivo riscontro porgendo distinti saluti.

Il Direttore Tecnico

Ing. Mariarosa De Piano

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Spett.le operatore economico, sentito il progettista, si riscontrano i chiarimenti richiesti con quanto di seguito riportato.

In riferimento a quanto richiesto al punto 1) si chiarisce che la fornitura della struttura prefabbricata è comprensiva degli infissi esterni ed interni sia porte che finestre. Per le dimensioni si può fare riferimento a quanto previsto nelle tavole pianta piano terra, tavola prospetti e tavola sezioni.

I requisiti minimi degli infissi, presi a riferimento dal progettista nella fase di analisi dei prezzi, sono i seguenti:

I profili utilizzati, saranno prodotti con una mescola ottenuta da materie prime di qualità a base di cloruro di polivinile (PVC rigido), senza ammorbidenti aggiunti e molto resistente agli urti anche a bassa temperatura, stabilizzato e con caratteristiche di alta resistenza agli agenti atmosferici, autoestinguente secondo i parametri della classe 1 di reazione al fuoco . Per quanto riguarda le caratteristiche del materiale fornito, esso corrisponderà al tipo: PVC-U, EDLP, 082-25-T23 in base alla ISO 1163. Dati specifici del materiale Peso specifico: 1,42 ¸ 1,46 g/cm³ secondo ricetta

Carico di rottura a trazione (DIN EN ISO 527) 44 M pa

Modulo elastico a trazione (DIN EN ISO 527) ³ 2.200 M Pa

Resistenza all´urto sec. Charpy (DIN EN ISO 179) ³ 20 kJ/m² (campione singolo) Resistenza all´urto a – 40° (DIN EN ISO 179) nessuna rottura

Coefficiente di dilatazione lineare 0,8 x 10 - 4 mm/m K

Temperatura di rammollimento VICAT (DIN EN ISO 306) 82 °C secondo ricetta

Resistenza agli agenti atmosferici (DIN EN 513)

Alterazione di colore non superiore al grado 4 della scala dei grigi (ISO 105-A03)

Sistema costruttivo. I profili utilizzati saranno prodotti in ottemperanza alle norme RAL GZ 716/1. Tutti i profili principali saranno a sezione costante, i telai saranno realizzati con profili a 5 camere mentre le ante con profili a 4 camere, provvisti di camera principale per l´ inserimento di rinforzi metallici. Sistema di tenuta a due guarnizioni EPDM, una esterna posizionata sul telaio, più una ulteriore guarnizione interna sulla battuta dell´anta. Le ante e gli scambi battuta saranno dotati di apposita cava per il montaggio di ferramenta a nastro. Lo spessore delle pareti esterne avrà uno spessore minimo di 3 mm e la profondità dei profili telaio di 70 mm. Il fissaggio di tutte le parti della ferramenta avverrà attraverso almeno 2 pareti in PVC, eventualmente anche su parti rinforzate in acciaio. I telai, i traversi orizzontali, e le ante saranno provvisti di cava di raccolta e di fori di scarico per l ´acqua eventualmente penetrata, e per i depositi di condensa in base alle direttive, mediante asole sfalsate da 5 x 30 mm in più punti.

Gli infissi dovranno essere provvisti d marchiatura CE ed ottemperare alla normativa Europea EN14351-1:2006

Presupposti statici. Gli infissi forniti saranno realizzati in modo tale da resistere alla pressione del vento, e tenendo conto dei carichi orizzontali e verticali secondo le seguenti normative:

EN 12211: Carichi del vento

EN 13049: Resistenza all’impatto

EN14609, EN948: Capacità di carico di dispositivi di sicurezza

EN14608, EN14609, EN12046-1: Resistenza meccanica

Tenuta alla pioggia battente e permeabilità all'aria. Per la resistenza alla pioggia battente e la permeabilità all´aria gli infissi saranno conformi alle normative EN 1026, EN1027

Isolamento termico. Gli infissi saranno realizzati facendo riferimento alla norma EN ISO 10077 e i profili presenteranno un valore di trasmittanza termica tipica di 1,4 W/mq K

Isolamento acustico. Gli infissi ottempereranno alle norme EN ISO 140-3

Resistenza allo scasso. Gli infissi ottempereranno alle norme ENV 1628, ENV 1629, ENV 1630

Altre caratteristiche. Gli infissi dovranno riferirsi seguenti normative: Resistenza esterna alle fiamme: prEN 13501-5. Proprietà radianti: EN 410. Forze operative: EN 12046-1, En 12046-2. Ventilazione: EN13141-1. Resistenza ai proiettili: EN1522, EN 1523 Resistenza alle esplosioni: EN13123, EN 13124 Resistenza a ripetute aperture e chiusure: EN 1191

Costruzione di telai e battenti I telai e i battenti verranno costruiti mediante saldatura degli angoli con fusione a caldo, tali da resistere ai carichi funzionali applicati, e in ottemperanza alle norme e ai valori minimi di rottura previsti dalle norme RAL. Le guarnizioni di tenuta sui telai e sui battenti saranno di tipo EPDM.

Rinforzi. Tutti i rinforzi in acciaio utilizzati, saranno prodotti in materiale tipo FE-P02-Z-275 NA, trattato contro la ruggine, e con spessore delle pareti 1,5 mm . Tutti i profili principali verranno rinforzati con profili in acciaio zincato di geometria adeguata alle sollecitazioni previste, e spessore minimo 1,5 mm .Il collegamento dei rinforzi ai profili sarà garantito da viti zincate, posizionate a 30 cm una dall´altra.

Ferramenta. I supporti delle cerniere e quelli delle forbici, i nottolini e i funghi di chiusura devono essere regolabili. Il supporto deve guidare l´anta in maniera sicura, ed evitare che la finestra esca dai cardini nel caso di anta aperta. La forbice della ribalta deve evitare che in caso di uso erroneo l´anta esca dai cardini, o si apra a battente. Tutti gli infissi, ove tecnicamente possibile, saranno provvisti di anta con apertura a battente e a ribalta con due ulteriori posizioni per la microventilazione da 13mm e da 1mm ad eccezione delle finestre/porte finestre scorrevoli e wasistas. La ferramenta dovrà essere di tipo a nastro della MAICO Multimatic con nottolini antieffrazione e autoregistranti. Le soglie ribassate per le porte finestre dovranno sempre essere a taglio termico con alloggiamento di scontro antieffrazione Tutti i componenti della ferramenta utilizzata saranno prodotti con trattamento anticorrosione, e assemblati con viti fissate su almeno due pareti di PVC, o su PVC e rinforzo metallico.

Vetraggio. Tutta la vetratura sarà di tipo bassoemissivo con intercapedine a vuoto riempita di gas argon secondo la normativa EN 674 Il montaggio delle vetrature avviene mediante opportuni fermavetri, se necessario con profili per allargamento della camera vetro. Lo spessore della lastra, le guarnizioni ed i fermavetri saranno opportunamente dimensionati in spessore.

Montaggio dei serramenti. Il fissaggio alla struttura muraria avverrà utilizzando viti compatibili con il materiale di costruzione. La distanza dei punti di fissaggio dall´angolo o dal traverso sará di circa 200 mm, la distanza tra due punti di fissaggio consecutivi non sará maggiore di 700 mm. Gli infissi verranno posizionati controllandone orizzontalità e verticalità, i fissaggi permetteranno di assorbire i movimenti dovuti alle variazioni di temperatura, ai carichi del vento e a eventuali deformazioni della costruzione.

In riferimento a quanto richiesto al n. 2) lettera a) punto 4.4.1 si chiarisce che la fornitura di porte interne sarà valutata come proposta migliorativa con riferimento ai cui requisiti minimi conformi alle disposizioni normative in riferimento allo struttura da realizzare.

In riferimento a quanto richiesto alla lettera b) punto 4.4.1 circa la realizzazione di una barriere di verde su tre prospetti si dovrà far riferimento a quanto previsto dalla tavole E02_EG_007_a_ e Pianta piano terra e E02_EG_007_e_Prospetti. Si precisa che il progetto non contempla tale realizzazione e che la finalità della miglioria è la creazione di una barriera a verde per realizzare una struttura di minore impatto ambientale.

In riferimento a quanto richiesto alla lettera b) punto 4.4.1 si chiarisce che per lo scarico acque bianche si può fare riferimento alla tavola E02_EG_07i_Schema scarico; per gli ulteriori sottoservizi da poter offrire come proposta migliorativa si precisa che sulla strada comunale, cui confina l'area destinata alla realizzazione del bocciodromo, sono presenti tutti i sottoservizi comunali le cui dimensioni e caratteristiche sono sufficienti al ricevimento degli allacci della struttura a realizzarsi.

In riferimento a quanto richiesto alla lettera b) punto 4.4.1 si chiarisce che la dizione “… una qualità superiore a quelle indicate in progetto” è un refuso. Pertanto, la qualità dell’offerta tecnica organizzativa sarà valutata in relazione a quanto sopra descritto ed in comparazione con le altre offerte pervenute da parte degli altri operatori economici. Cordiali Saluti. Il RUP Ing. Pietro Trifone

2

Pubblicata il 01/03/2017 09:22

Domanda

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Buonasera,

il sottoscritto rag. Attilio Giordano, legale rappresentante della Giordano rag. Attilio S.r.l., con la presente intende esporre due quesiti:

1) negli elaborati grafici di gara, si evince, a ridosso del campo di bocce, la presenza di una "tribunetta" per gli spettatori composta da due gradoni, tra l'altro non menzionata sia nelle relazioni che nei computi a base di gara. Tale manufatto è da comprendersi nella voce a corpo NP2? Se si, come deve essere realizzata tale tribunetta?

2) è possibile modificare la configurazione esterna del progetto a base di gara (area a verde, parcheggi, percorsi pedonali)?

Cordiali saluti,

rag. Attilio Giordano

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Spett.le operatore economico, con riferimento alla sua richiesta si forniscono i seguenti chiarimenti:

1) Non è prevista la realizzazione della tribunetta;

2) Non è possibile modificare la configurazione esterna del progetto (area a verde, parcheggi, percorsi pedonali), già oggetto di parere della competente Soprintendenza BA e P e di Autorizzazione Paesaggistica, trattandosi di area sottoposta a vincolo paesaggistico ex D.Lgs 42/2004.

Cordiali saluti. Il RUP Ing. Pietro Trifone

3

Pubblicata il 03/03/2017 11:52

Domanda

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Buongiorno,

con la presente per chiedere alcune delucidazioni sul progetto:

QUESITO1: Per una corretta formulazione della proposta migliorativa del sub-elemento4.1 (Realizzazione barriera a verde sui tre prospetti laterali realizzati con struttura in profilati di ferro e piantagioni arboree) si chiede se nel Comune di Montoro esiste un "Regolamento del Verde".

QUESITO2: Essendo il progetto a base di gara già sottoposto a parere della Soprintendenza, è possibile avere il progetto approvato, o quantomeno le indicazioni sui materiali da utilizzare, sui colori, eventuali vincoli e quant'altro?

QUESITO3: Negli elaborati grafici e nelle relazioni i plinti sono indicati in c.a.v., mentre nel computo metrico sono gettati in opera. Come dovranno essere realizzati?

Per ciò che concerne il campo di Bocce, la pavimentazione in relazione viene descritta in resina, mentre nel computo con sabbia. Come dovrà essere realizzata?

Nel computo la copertura viene indicata in c.a.p. con coppelle, mentre in relazione vengono menzionate travi in legno lamellare. Come dovrà essere realizzata?

Cordiali saluti,

rag. Attilio Giordano

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Spett.le ditta, quanto evidenziato è stato sottoposto alla valutazione del progettista, che a seguito di verifiche ha riscontrato un errore materiale nel prezzo inserito nel programma informatico utilizzato. Pertanto, il prezzo di tariffa di riferimento è effettivamente quello indicato da codesta impresa di €.241,52. Ad ogni modo il prezzo che codesta impresa intende offrire può essere inserito nella lista delle lavorazioni e forniture che costituirà il riferimento ed elemento essenziale per l’esecuzione dei lavori e per la relativa contabilizzazione.

Saluti cordiali. Il Rup Ing. Pietro Trifone

4

Pubblicata il 03/03/2017 12:21

Domanda

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Oggetto: gara per la realizzazione di un bocciodromo alla frazione san Bartolomeo

Si richiede chiarimento in merito alla parte economica relativa al computo metrico voce n. 19 articolo di tariffa I.01.020.010.A

“Vaso a sedere in vetrochina colore bianco, fornito e posto in opera, completo di cassetta di scarico ad incasso in polietilene alta densità, galleggiante silenzioso, tubo di risciacquo in polietilene PVC, placca di comando a pulsante, rete porta intonaco per cassetta ad incasso, sedile a ciambella con coperchio in polietilene-PVC; completo, inoltre, di tutta la raccorderia, di alimentazione e scarico; compresi l'uso dei materiali di consumo necessari per la posa in opera del vaso, l'uso della necessaria attrezzatura, la distribuzione dei materiali e dei manufatti al posto di posa, l'assistenza muraria alla posa in opera, l'esecuzione di idonea pulizia a posa ultimata, il sollevamento o l'abbassamento dei materiali di risulta al piano di carico, il carico ed il trasporto dei medesimi alle pubbliche discariche, il corrispettivo alle stesse, ogni altro onere e magistero per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte Vaso in vitreous-china con cassetta ad incasso”

In quanto il prezzo riportato nel computo non corrisponde al prezzo di del prezzario tariffa. Prezzo riportato € 16,70 cad. a differenza del prezzo di tariffa del prezzario €. 241,52 cad.

Distinti saluti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MONTORO

Stazione appaltante: COMUNE DI MONTORO

GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN BOCCIODROMO ALLA FRAZIONE SAN BARTOLOMEO

Spett.le ditta, quanto evidenziato è stato sottoposto alla valutazione del progettista, che a seguito di verifiche ha riscontrato un errore materiale nel prezzo inserito nel programma informatico utilizzato. Pertanto, il prezzo di tariffa di riferimento è effettivamente quello indicato da codesta impresa di €.241,52. Ad ogni modo il prezzo che codesta impresa intende offrire può essere inserito nella lista delle lavorazioni e forniture che costituirà il riferimento ed elemento essenziale per l’esecuzione dei lavori e per la relativa contabilizzazione.

Saluti cordiali. Il Rup Ing. Pietro Trifone