COMUNE DI MALCESINEGara Telematica000011/2016

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

(Aggiudicata)
Tipo di appalto:
Servizi
Settore:
Ordinario
Modalità di realizzazione:
Contratto d'appalto
Tipo di procedura:
Procedura aperta
Modalità di esecuzione:
Telematica (online)
Svolgimento della gara:
Gara in Busta Chiusa
Data di pubblicazione:
08/02/2016 14:52
Contratto escluso:
No
Procedura di scelta del contraente:
Procedura aperta

Categorie

  • 853. servizi di assistenza sociale e servizi affini

Criteri di partecipazione ed economici

Obbligo a partecipare a tutti i lotti:
Criterio di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa (Proporzionalità inversa)
Dinamica:
Ribasso percentuale
Decimali:
2

Lotti

#OggettoCIGQuantitàImportoAllegatiRichiestePunti prezzoPunti qualità
1SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/20196000 N€ 126.000,00 (€ 21,00 cad.)71560,0040,00

Richieste d'invio documentazione

# Documento Tipo richiesta Note
1 ALLEGATO A - Domanda di partecipazione Amministrativa Obbligatorio (un solo documento ammesso)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
2 Atto di costituzione RTI / GEIE / Consorzio Amministrativa Facoltativo (zero o un documento ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto

Documentazione allegata

Nessun documento inserito

Date

Inizio ricezione offerte:
08/02/2016 18:00:00
Fine ricezione offerte:
22/02/2016 12:00:00

Comunicazioni della Stazione Appaltante

# Comunicazioni
1

Pubblicata il 08/03/2016 11:24

documentazione

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

Gara: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Si comunica che è stata pubblicata all'Albo Pretorio di questo Ente la determinazione N. 104 DEL 07-03-2016 avente ad oggetto: "AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01.04.2016/31.03.2019, CIG 6542418E1D".

Si resta a disposizione per ogni ulteriore informazione.

IL RESP. AREA

Giuliani dott. Giorgio

2

Pubblicata il 08/03/2016 11:31

comunicazione

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

Gara: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Si comunica che è stata pubblicata all'Albo Pretorio di questo Ente la determinazione N. 104 DEL 07-03-2016 avente ad oggetto: "AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01.04.2016/31.03.2019, CIG 6542418E1D".

Si resta a disposizione per ogni ulteriore informazione.

IL RESP. AREA

Giuliani dott. Giorgio

Chiarimenti

# Chiarimenti
1

Pubblicata il 16/02/2016 16:37

Domanda

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

In relazione alla procedura di gara in oggetto con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti/informazioni:

- Il bando di gara al punto II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione precisa che “La stazione appaltante si riserva la facoltà prevista dall’art. 57, comma 5 lettera b) del D.Lgs. 163/2006 di ricorrere alla procedura negoziata senza pubblicazione di bando di gara per l’affidamento del servizio in oggetto per ulteriori cinque anni scolastici.” Contestualmente il Capitolato Speciale d’appalto precisa all’art. 04 – DECORRENZA E DURATA DEL SERVIZIO indica che la durata del contratto è di anni tre.

In merito si chiede di precisare quale sia la durata prevista del contratto.

- Il bando di gara al punto V.3) Informazioni complementari precisa che il Sopralluogo è obbligatorio. Contestualmente il Disciplinare di gara al paragrafo I.6 Sopralluogo precisa che il sopralluogo “NON è obbligatorio” e al punto “I” di pagina 7 precisa che l’Attestato di sopralluogo è “NON NECESSARIO”.

In merito siamo a chiedere confermare che non è prevista l’effettuazione di un sopralluogo obbligatorio, pena esclusione dalla gara e che, pertanto, nella documentazione di gara non va allegato l’attestato di sopralluogo e non va resa la dichiarazione di cui a al punto 8. del Modello A – dichiarazione cumulativa.

- Si chiede conferma che la dichiarazione di cui al paragrafo I.2 Contenuto della Documentazione amministrativa – lett. B) – punto 3) sia un refuso e che, pertanto, non vada resa;

- Il Modello A – Dichiarazione cumulativa – punto 6. Chiede di dichiarare il possesso della “ISO 9001:2008 attestante il sistema di qualità aziendale (per servizi oggetto dell’appalto o di ristorazione collettiva)”.

Si chiede conferma che il riferimento alla “ristorazione collettiva” sia un refuso.

- Il Disciplinare di gara al paragrafo I.3 Contenuto, a pena esclusione, della “Offerta Tecnica” precisa che “Il concorrente dovrà presentare una Relazione Tecnica di consistenza massima non superiore a 40 (quaranta) facciate/pagine (o venti fogli fronte/retro) di formato A4…”. Contestualmente il Capitolato Speciale d’Appalto precisa che “Ciascun elaborato progettuale non dovrà superare le 4 facciate format A4” e che “Non saranno presi in considerazione progetti che superino la lunghezza consentita o che non utilizzino la formattazione richiesta”.

Considerato che l’attribuzione dei punteggi avverrà rispetto a 14 sottocriteri e che 14 x4 = 56, si chiede di precisare quale sia il numero massimo di facciate/pagine consentite.

- Il Disciplinare di gara a pag. 10 precisa che “Le offerte che, a seguito di valutazione degli elementi gestionali/tecnici e qualitativi, non raggiungano un punteggio minimo complessivo di 30/100 rispetto al punteggio massimo attribuibile di 40/100 saranno escluse dalla gara.”. Contestualmente il Capitolato Speciale di appalto indica che “Saranno automaticamente escluse le offerte dei concorrenti che non abbiano raggiunto il punteggio di 24, relativamente alla qualità del servizio.”.

In merito si chiede di precisare quale sia la soglia minimo di punteggio da raggiungere nell’offerta tecnica per poter essere ammessi alla fase successiva di gara.

- Il Disciplinare di gara al paragrafo I.3 Contenuto, a pena esclusione, della “Offerta Tecnica precisa le seguenti modalità di attribuzione dei punteggi dell’offerta tecnica:

“a) operatività dell’affidatario nel territorio dell’ULSS 22:

aver svolto a favore di PP.AA. con sede nel territorio dell’ULSS 22 (indicare l'ente affidatario e il luogo) almeno 2.000 ore di servizi/interventi analoghi a quelli oggetto di gara, senza contestazioni, negli ultimi due anni antecedenti la data di pubblicazione del bando. Le ore predette devono essere aggiuntive e non incluse nelle 2.000 dichiarate in sede di istanza di partecipazione”

e

“b) operatività dell’affidatario in territorio non appartenente all’ambito dell’ULSS 22: aver svolto a favore di PP.AA. Con sede in territori extra ambito ULSS 22 (indicare l'ente affidatario e il luogo) almeno 5.000 ore di servizi/interventi analoghi a quelli oggetto di gara, senza contestazioni negli ultimi due anni antecedenti la data di pubblicazione del bando.

Le ore predette devono essere aggiuntive e non incluse nelle 2.000 dichiarate in sede di istanza di partecipazione2

In merito si chiede:

• Di indicare dove, all’interno della documentazione di gara, sia esplicitato il requisito relativo alle 2.000 ore di servizio;

• Di confermare che il punteggio massimo previsto per i due sottocriteri (pari rispettivamente a 9 punto per a) e 4 punti per b)) sia assegnato al raggiungimento delle 2.000 ore per il punto a) e delle 5.000 ore per il punto b).

- Il Capitolato Speciale d’Appalto al paragrafo 19 – DATI E INFORMAIZONI UTILI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EROGATO NEL COMUNE DI MALCESINE precisa che le risorse impiegate sono 1 operatore, 1 Assistente sociale.

Si chiede conferma che l’Assistente sociale sia personale in forza al Comune.

- Nominativo della ditta che attualmente svolge il servizio posto a gara.

- Considerato che l’art. 86 comma 3- bis del D.Lgs. 163/2006 e smi prevede:

“Nella predisposizione delle gare di appalto e nella valutazione dell’anomalia delle offerte nelle procedure di affidamento di appalti di lavori pubblici, di servizi e di forniture, gli enti aggiudicatori sono tenuti a valutare che il valore economico sia adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro e al costo relativo alla sicurezza, il quale deve essere specificamente indicato e risultare congruo rispetto all’entità e alle caratteristiche dei lavori, dei servizi o delle forniture. Ai fini del presente comma il costo del lavoro è determinato periodicamente, in apposite tabelle, dal Ministro del lavoro e della previdenza sociale, sulla base dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente più rappresentativi, delle norme in materia previdenziale ed assistenziale, dei diversi settori merceologici e delle differenti aree territoriali. In mancanza di contratto collettivo applicabile, il costo del lavoro è determinato in relazione al contratto collettivo del settore merceologico più vicino a quello preso in considerazione.”

Si richiedono i seguenti dati:

A) Con riferimento a quale CCNL (qualifica, livello, ecc..) e su quale monte ore complessivo sia stata determinata la base d’asta;

B) Se tali limiti saranno utilizzati al fine della verifica della congruità dell’offerta;

C) Se sia possibile derogare alle Tabelle Ministeriali di riferimento e se sia possibile applicare altri CCNL.

- Considerato che alcuni CCNL prevedono la clausola sociale (ad esempio art. 4 del CCNL per imprese esercenti attività di pulizia e servizi integrati/multiservizi ed art. 37 del CCNL per le Cooperative Sociali), al fine di predisporre un’offerta economica tale da poter garantire tali adempimenti:

A) Si richiede l’elenco del personale attualmente impiegato nel servizio posto a gara con indicazione, per ciascun addetto, di:

- CCNL applicato

- Qualifica

- Livello

- Sesso

- Anzianità

- Eventuale condizione di svantaggio

- Percentuale di part-time

- Ad integrazione della percentuale di part-time, n° di ore settimanali e/o mensili effettivamente svolte nel servizio posto a gara e/o percentuale di part-time

B) Se tali dati saranno utilizzati ai fini della verifica della congruità dell’offerta;

C) Se sia possibile derogare alle Tabelle Ministeriali di riferimento e se sia possibile applicare altri CCNL.

Alla luce delle richieste di cui sopra e in considerazione della loro fondamentale importanza sia ai fini della valutazione dei requisiti minimi di partecipazione che ai fini della predisposizione dell’offerta tecnica si chiede cortesemente una proroga dei termini di scadenza della gara.

In attesa di un cortese cenno di riscontro alla presente, porgiamo distinti saluti.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Il periodo esatto dell'affidamento dell'appalto è il TRIENNIO 01.04.2016/31.03.2019.

Al posto delle parole “ulteriori cinque anni scolastici”

si deve intendere per ulteriori tre anni.

IL SOPRALLUOGO NON E'OBBLIGATORIO e non fa parte della documentazione da presentare.

Il possesso dell'ISO 9001:2008 deve attestare il sistema di qualità aziendale per i servizi oggetto dell'appalto.

La relazione tecnica non dovrà superare le 4 (QUATTRO ) PAGINE.

Punteggio minimo per gli elementi qualitativi è di 24.

Per partecipare alla gara la concorrente deve aver effettuato nel periodo 2014/2015 come

minimo 2.000 ORE.

Per l’assegnazione di 8 o 4 punti alle ore effettivamente erogate nel periodo 2014/2015 vanno detrarre le 2.000 ore minime (esempio: ore erogate 7500 – 2000 = 5500. Dato da inserire nella scheda 5500).

L'Assistente Sociale è in forza al Comune di Malcesine.

Fino al 31/03/2016 il servizio sarà svolto dalla Casa di Assistenza “A. Toblini” di Malcesine” la concorrente dovrà assumere il personale attualmente in servizio solo se il personale stesso ne farà richiesta.

La cauzione provvisoria può essere costituita:

in contanti o titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, in contanti, con versamento intestato al Comune di Malcesine sul contro di Tesoreria Comunale IT 63 M 02008 59550 000003465335 con causale “Cauzione provvisoria affidamento servizio di assistenza domiciliare” .

Non si deve tenere conto della frase “al Comune di Castelbuono sul c/c postale n. 15593908 con causale: “cauzione provvisoria affidamento dei servizi Distretto Turistico Targa Florio”. E’ un refuso.

Si ritiene opportuno non prorogare i termini di scadenza della gara.

2

Pubblicata il 17/02/2016 09:09

Domanda

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

In relazione alla procedura di gara in oggetto con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti/informazioni:

- Il bando di gara al punto II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione precisa che “La stazione appaltante si riserva la facoltà prevista dall’art. 57, comma 5 lettera b) del D.Lgs. 163/2006 di ricorrere alla procedura negoziata senza pubblicazione di bando di gara per l’affidamento del servizio in oggetto per ulteriori cinque anni scolastici.” Contestualmente il Capitolato Speciale d’appalto precisa all’art. 04 – DECORRENZA E DURATA DEL SERVIZIO indica che la durata del contratto è di anni tre.

In merito si chiede di precisare quale sia la durata prevista del contratto.

- Il bando di gara al punto V.3) Informazioni complementari precisa che il Sopralluogo è obbligatorio. Contestualmente il Disciplinare di gara al paragrafo I.6 Sopralluogo precisa che il sopralluogo “NON è obbligatorio” e al punto “I” di pagina 7 precisa che l’Attestato di sopralluogo è “NON NECESSARIO”.

In merito siamo a chiedere confermare che non è prevista l’effettuazione di un sopralluogo obbligatorio, pena esclusione dalla gara e che, pertanto, nella documentazione di gara non va allegato l’attestato di sopralluogo e non va resa la dichiarazione di cui a al punto 8. del Modello A – dichiarazione cumulativa.

- Si chiede conferma che la dichiarazione di cui al paragrafo I.2 Contenuto della Documentazione amministrativa – lett. B) – punto 3) sia un refuso e che, pertanto, non vada resa;

- Il Modello A – Dichiarazione cumulativa – punto 6. Chiede di dichiarare il possesso della “ISO 9001:2008 attestante il sistema di qualità aziendale (per servizi oggetto dell’appalto o di ristorazione collettiva)”.

Si chiede conferma che il riferimento alla “ristorazione collettiva” sia un refuso.

- Il Disciplinare di gara al paragrafo I.3 Contenuto, a pena esclusione, della “Offerta Tecnica” precisa che “Il concorrente dovrà presentare una Relazione Tecnica di consistenza massima non superiore a 40 (quaranta) facciate/pagine (o venti fogli fronte/retro) di formato A4…”. Contestualmente il Capitolato Speciale d’Appalto precisa che “Ciascun elaborato progettuale non dovrà superare le 4 facciate format A4” e che “Non saranno presi in considerazione progetti che superino la lunghezza consentita o che non utilizzino la formattazione richiesta”.

Considerato che l’attribuzione dei punteggi avverrà rispetto a 14 sottocriteri e che 14 x4 = 56, si chiede di precisare quale sia il numero massimo di facciate/pagine consentite.

- Il Disciplinare di gara a pag. 10 precisa che “Le offerte che, a seguito di valutazione degli elementi gestionali/tecnici e qualitativi, non raggiungano un punteggio minimo complessivo di 30/100 rispetto al punteggio massimo attribuibile di 40/100 saranno escluse dalla gara.”. Contestualmente il Capitolato Speciale di appalto indica che “Saranno automaticamente escluse le offerte dei concorrenti che non abbiano raggiunto il punteggio di 24, relativamente alla qualità del servizio.”.

In merito si chiede di precisare quale sia la soglia minimo di punteggio da raggiungere nell’offerta tecnica per poter essere ammessi alla fase successiva di gara.

- Il Disciplinare di gara al paragrafo I.3 Contenuto, a pena esclusione, della “Offerta Tecnica precisa le seguenti modalità di attribuzione dei punteggi dell’offerta tecnica:

“a) operatività dell’affidatario nel territorio dell’ULSS 22:

aver svolto a favore di PP.AA. con sede nel territorio dell’ULSS 22 (indicare l'ente affidatario e il luogo) almeno 2.000 ore di servizi/interventi analoghi a quelli oggetto di gara, senza contestazioni, negli ultimi due anni antecedenti la data di pubblicazione del bando. Le ore predette devono essere aggiuntive e non incluse nelle 2.000 dichiarate in sede di istanza di partecipazione”

e

“b) operatività dell’affidatario in territorio non appartenente all’ambito dell’ULSS 22: aver svolto a favore di PP.AA. Con sede in territori extra ambito ULSS 22 (indicare l'ente affidatario e il luogo) almeno 5.000 ore di servizi/interventi analoghi a quelli oggetto di gara, senza contestazioni negli ultimi due anni antecedenti la data di pubblicazione del bando.

Le ore predette devono essere aggiuntive e non incluse nelle 2.000 dichiarate in sede di istanza di partecipazione2

In merito si chiede:

• Di indicare dove, all’interno della documentazione di gara, sia esplicitato il requisito relativo alle 2.000 ore di servizio;

• Di confermare che il punteggio massimo previsto per i due sottocriteri (pari rispettivamente a 9 punto per a) e 4 punti per b)) sia assegnato al raggiungimento delle 2.000 ore per il punto a) e delle 5.000 ore per il punto b).

- Il Capitolato Speciale d’Appalto al paragrafo 19 – DATI E INFORMAIZONI UTILI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EROGATO NEL COMUNE DI MALCESINE precisa che le risorse impiegate sono 1 operatore, 1 Assistente sociale.

Si chiede conferma che l’Assistente sociale sia personale in forza al Comune.

- Nominativo della ditta che attualmente svolge il servizio posto a gara.

- Considerato che l’art. 86 comma 3- bis del D.Lgs. 163/2006 e smi prevede:

“Nella predisposizione delle gare di appalto e nella valutazione dell’anomalia delle offerte nelle procedure di affidamento di appalti di lavori pubblici, di servizi e di forniture, gli enti aggiudicatori sono tenuti a valutare che il valore economico sia adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro e al costo relativo alla sicurezza, il quale deve essere specificamente indicato e risultare congruo rispetto all’entità e alle caratteristiche dei lavori, dei servizi o delle forniture. Ai fini del presente comma il costo del lavoro è determinato periodicamente, in apposite tabelle, dal Ministro del lavoro e della previdenza sociale, sulla base dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente più rappresentativi, delle norme in materia previdenziale ed assistenziale, dei diversi settori merceologici e delle differenti aree territoriali. In mancanza di contratto collettivo applicabile, il costo del lavoro è determinato in relazione al contratto collettivo del settore merceologico più vicino a quello preso in considerazione.”

Si richiedono i seguenti dati:

A) Con riferimento a quale CCNL (qualifica, livello, ecc..) e su quale monte ore complessivo sia stata determinata la base d’asta;

B) Se tali limiti saranno utilizzati al fine della verifica della congruità dell’offerta;

C) Se sia possibile derogare alle Tabelle Ministeriali di riferimento e se sia possibile applicare altri CCNL.

- Considerato che alcuni CCNL prevedono la clausola sociale (ad esempio art. 4 del CCNL per imprese esercenti attività di pulizia e servizi integrati/multiservizi ed art. 37 del CCNL per le Cooperative Sociali), al fine di predisporre un’offerta economica tale da poter garantire tali adempimenti:

A) Si richiede l’elenco del personale attualmente impiegato nel servizio posto a gara con indicazione, per ciascun addetto, di:

- CCNL applicato

- Qualifica

- Livello

- Sesso

- Anzianità

- Eventuale condizione di svantaggio

- Percentuale di part-time

- Ad integrazione della percentuale di part-time, n° di ore settimanali e/o mensili effettivamente svolte nel servizio posto a gara e/o percentuale di part-time

B) Se tali dati saranno utilizzati ai fini della verifica della congruità dell’offerta;

C) Se sia possibile derogare alle Tabelle Ministeriali di riferimento e se sia possibile applicare altri CCNL.

Alla luce delle richieste di cui sopra e in considerazione della loro fondamentale importanza sia ai fini della valutazione dei requisiti minimi di partecipazione che ai fini della predisposizione dell’offerta tecnica si chiede cortesemente una proroga dei termini di scadenza della gara.

In attesa di un cortese cenno di riscontro alla presente, porgiamo distinti saluti.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Requisito riportato nel disciplinare a pagina 2:

3) che l’impresa è in possesso dei requisiti di idoneità morale, finanziaria e professionale previsti dal D.M n. 448/1991 e s.m.i. per l’accesso alla professione di trasportatore su strada;

TRATTASI DI REFUSO

3

Pubblicata il 23/02/2016 08:47

Domanda

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Si chiedono chiarimenti in merito all'interlinea da adottare per la formattazione del testo descrittivo dei criteri qualitativi: interlinea singola come specificato a pag. 8 del Disciplinare di Gara o interlinea 1,5 come scritto in B)criteri qualitativi nel Capitolato Speciale d'Appalto.

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

L'uso dell'interlinea diversa da quella indicata nel capitolato non sarà causa di esclusione.

4

Pubblicata il 23/02/2016 09:07

Domanda

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Buongiorno,

con la presente siamo ad inoltrare i seguenti quesiti:

1. Art. 27 Capitolato Speciale D'A'pplato viene richiesta una specifica Polizza Infortuni Cumulativa per i servizi oggetto della gara. E' necessario stipularla anche se gli operatori hanno una copertura INAIL per gli infortuni sul lavoro?

2. Articolo 3 Capitolato: viene indicato che il prezzo dfi aggiudicazione si ritiene valido ed immutabile per tutto il periodo di validità del contratto d'appalto. Non risulta contro quanto indicato dall'art. 115 del Codice degli Appalti (D.L. 163/2006)?

3. Si richiede la corretta formattazione del progetto, in particolare interlinea da utilizzare. A pagina 16 del disciplinare si parla di interlinea singola, mentre all'art. 8 del capitolato si parla di interlinea pari a 1,5

4. E' obbligatorio il versamento del corrispettivo alla Centrale Unica di Committenza nella misura dell'1,5% dell'importo aggiudicato?

Ringraziamo e porgiamo Cordiali saluti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

La specifica Polizza Infortuni Cumulativa per i servizi oggetto della gara è obbligatoria.

Il prezzo di aggiudicazione potrà essere sottoposto a revisione a partire dal secondo anno di servizio (art. 44 - L. 724/1994.

5

Pubblicata il 26/02/2016 11:28

Domanda

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

In riferimento alla procedura in oggetto, con la presente si chiede cortesemente, ai sensi della L. 241/90 e del D.Lgs. 163/2006, art. 79, copia degli atti che codesto Spettabile Ente ha assunto per la presente procedura: determina di aggiudicazione e verbali di gara.

In attesa di riscontro, saluto cordialmente.

Dott.ssa Elena Lepre

Ufficio Gare e Contratti

RISPOSTA

Ente committente: COMUNE DI MALCESINE

Stazione appaltante: COMUNE DI MALCESINE

1: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE PER IL PERIODO 01/04/2016 - 31/03/2019

Si provvederà a trasmettere la documentazione richiesta non appena la determinazione di aggiudicazione diverrà esecutiva.

Distinti saluti.

IL RESPONSABILE

Giuliani dott. Giorgio